Pizzeria Betra Salerno

Sannino: “Vogliamo i tre punti”

Il tecnico carica il gruppo in vista della sfida in programma domani sera contro il Vicenza

admin

Al termine della seduta di rifinitura in vista della sfida in programma domani sera all’Arechi contro il Vicenza, Sannino carica al massimo la sua squadra. “Domani affronteremo una squadra che verrà a Salerno per muovere la classifica ma troverà una Salernitana che vorrà ottenere i tre punti e mi auguro che si possa assistere a una partita davvero importante da parte dei miei giocatori con un pubblico che sono sicuro saprà sostenerli”. Dopo le prime giornate, Sannino traccia già un bilancio. “E’ bene tracciare un bilancio fino a questo punto: siamo partiti lavorando bene in ritiro, provando sia su una difesa a tre che a quattro e siamo riusciti a superare il primo turno ai rigori a Benevento perdendo invece sempre ai rigori col Pisa. Sia a Spezia che a Verona abbiamo fatto buone gare, poi è arrivata la sconfitta di Novara: un risultato negativo che è giusto andare ad analizzare nel modo migliore”. Il tecnico aggiunge: “Tutti si aspettano una Salernitana sempre vincente ma credo che tutte le cose occorre farle per gradi. Io vorrei vincere tutte le partite, ci abbiamo provato anche a La Spezia soffrendo nel finale, ci abbiamo provato col Verona finendo in crescendo ma siamo incappati in una giornata negativa sabato scorso che voglio capire se si tratta soltanto di un caso isolato o se di un episodio da analizzare ancora a fondo. Credo in ogni caso che i ragazzi abbiano dato il massimo, su un campo sintetico in una giornata caldissima, ma non voglio cercare alibi”. Dopo, Sannino passa all’aspetto tecnico-tattico. “Per quanto concerne l’aspetto tattico credo che una squadra debba saper essere anche un po’ camaleontica. Quando noi siamo corti, stretti, possiamo giocare in qualsiasi modo e la squadra è quella che si è vista col Verona. Se non riusciamo a tenere quelle distanze possiamo soffrire come invece successo a Novara. In ogni caso siamo ancora alla quarta di campionato e sebbene capisco che si voglia sempre tutto e subito fa bene ricordare che la fretta è cattiva consigliera. Dobbiamo essere lucidi, vigili e consapevoli che il campionato è fatto di quarantadue partite. Non dobbiamo farci prendere dalla frenesia né dal nervosismo, vogliamo regalare a questa città il massimo cercando di dare il meglio di quello che sappiamo fare per ottenere la vittoria”. Sulle condizioni della squadra: “Franco a parte, ho tutti a disposizione. Siamo attesi da due partite ravvicinate ma in questo momento mi preoccupa la gara di domani e le mie tensioni sono tutte su questa”. Uno sguardo agli avversari. “Sottovalutare un avversario significa aver già perso in partenza. Siamo una squadra che deve essere sempre consapevole della forza dell’avversario così come della nostra. La nostra forza in questo momento è il dover andare alla ricerca dei tre punti ma senza buttarsi allo sbaraglio, cercando di essere squadra come successo contro lo Spezia o contro il Verona”. In conclusione: “Sottovalutare un avversario significa aver già perso in partenza. Siamo una squadra che deve essere sempre consapevole della forza dell’avversario così come della nostra. La nostra forza in questo momento è il dover andare alla ricerca dei tre punti ma senza buttarsi allo sbaraglio, cercando di essere squadra come successo contro lo Spezia o contro il Verona”.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.