Pizzeria Betra Salerno

Sannino in sala stampa: “Dobbiamo essere più cattivi sotto porta”

Il mister granata ha analizzato la sconfitta con il Novara, poco cattivi negli ultimi metri nonostante una grossa mole di gioco espressa

Mister Sannino a margine della sconfitta con il Novara ha parlato ai microfoni di Radio Bussola24: “Una partita questa che siamo partiti vogliosi, siamo una squadra che stava lavorando bene e poi abbiamo preso gol e ci ha stroncato le gambe ma non deve capitare. Siamo stati più lenti del solito, ma nel secondo tempo siamo entrati con la voglia di riprendere il risultato, abbiamo lavorato fino alla linea della loro area benino ma non abbiamo finalizzato; dobbiamo essere più cattivi sotto porta.
Credo che Rosina, se guardiamo altre squadre non hanno un giocatore che possa collegare e far vedere la palla alle due punte nell’area di rigore; ho bisogno degli equilibri. Andava tutto bene per come abbiamo giocato nelle precedenti gare, anche con la critica ricevuta, ma io devo mettere nelle condizioni migliori i giocatori che mi possono dare garanzia in fase difensiva e offensiva. Un altro monito che do a qualcuno qui, si parla solo di Rosina, ma ricordate quanti gol avete preso lo scorso anno.
Mi domando sempre in settimana come possiamo giocare, a 4 o a 5 in difesa, perciò ci alleniamo.
Abbiamo avuto il pallino del gioco anche nel secondo tempo, siamo venuti qui a giocare nella loro metà campo, siamo arrivati la con tanti giocatori ma non ho visto la cattiveria della Salernitana; forse è colpa mia che non ho dato la carica che c’è stata sinora e forse ci siamo beati delle precedenti prestazioni. Dobbiamo metter da parte questa partita e guardare al Vicenza. Mi attendo che i miei possano sgombrare la mente da questa partita ricordando quel poco che abbiamo fatto di buono e vedere gli errori e poi lavorare.
Sarà una settimana differente perché veniamo da un risultato negativo. A me piace avere sempre serenità anche quando si perde, a Salerno bisogna sempre stare attenti, lavoriamo per migliorare. Salviamo l’impegno dei ragazzi che in un campo caldissimo hanno fatto bene, un bravo a tutti, però ci vuole anche altro”.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.