Assistenza computer salerno e provincia

San Matteo, Moretti entrerà al Comune con la reliquia

Sui portatori: "Esserlo è un onore, non un diritto"

Carmen Incisivo

Per venire incontro alle esigenze dei salernitani, nell’atrio del Comune di Salerno entrerà il Braccio di San Matteo che sarà portato dal vescovo Luigi Moretti che contestualmente impartirà una benedizione. È questa la sintesi emersa dalla presentazione delle celebrazioni del Santo Patrono che s’è tenuta stamattina a Palazzo Arcivescovile insieme al vescovo, al sacerdote del Duomo don Michele Pecoraro ed al portavoce della Curia don Alfonso D’Alessio. “Dopo l’esperienza dello scorso anno- ha detto Moretti- mi sono interrogato ed ho avviato un dialogo con sacerdoti, autorità e portatori. Essere portatore è un onore, non un diritto. La festa non è la processione: la processione è un passaggio e pensare diversamente sarebbe una mistificazione. Il nostro impegno è aiutare la comunità a valorizzare la figura religiosa di San Matteo”. Il vescovo ha inteso sottolineare che “l’entrata della Reliquia vale molto più della statua”. Prima di San Matteo ci sarà un intero mese di celebrazioni con mostre pittoriche e fotografiche, momenti musicali e teatrali nell’atrio del Duomo e approfondimenti teologici con esperti di Bibbia e Vangelo per conoscere meglio la figura di San Matteo. Confermata anche l’indiscrezione sulla sonorizzazione del centro storico: 90 altoparlanti wireless in un raggio di 3 chilometri permetteranno a tutti di vivere da vicino la processione anche mentre quest’ultima si sposta.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.