Taste - Sapori Mediterranei

Salerno vuole giustizia per Chicca: domenica presidio e corteo a Pastena

Invito ai salernitani di partecipare all'evento organizzato dalla sezione di Salerno della Lega Nazionale per la Difesa del Cane

E’ stato organizzato dalla sezione di Salerno della Lega Nazionale per la Difesa del Cane il primo di tanti eventi in programma per chiedere giustizia nei confronti della cagnolina che mercoledì 15 febbraio è stata brutalmente uccisa dal padrone nella zona orientale della città.
“Chicca era solo una cucciola di 6 mesi, una cucciola che aveva ancora tante cose da scoprire. Domenica sarà il primo di tanti eventi per far sentire la nostra voce – si legge nella nota diffusa anche tramite social network dove si invita alla partecipazione dell’evento – Noi vogliamo giustizia per Chicca e tutte le vittime di questi individui. Non vogliamo che diventi una delle tante ma vogliamo che sia presa ad esempio per ottenere giustizia. Vogliamo una legge che punisca questi individui, una legge che possa difendere queste vittime innocenti. Basta parole ora vogliamo i fatti.

Invitiamo tutti i salernitani e non a presentarsi in piazza Orazio Flacco domenica alle ore 9, li dove c’è ancora la pozza di sangue, lì dove la vita e la civiltà si sono arrestate. Salerno vuole giustizia per Chicca”.

Ecco il programma previsto per domenica:
– ore 9.00 Raduno in Piazza Orazio Flacco (Salerno)
– ore 10.30 inizio corteo verso Piazza Caduti Civili Di Brescia

L’appello ai cittadini è di partecipare con i cane, palette e cartelloni.

La Lega Nazionale per la Difesa del Cane si costituirà parte civile nel processo contro il colpevole dell’uccisione a calci della cucciola a Salerno – si legge nella nota dell’associazione – Ci dissociamo da qualsiasi forma di violenza verbale o materiale durante la manifestazione organizzata per domenica mattina nel luogo dove la piccola è stata barbaramente uccisa, perché noi siamo diversi, non siamo come lui, noi siamo migliori”.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.