Pizzeria Betra Salerno

“Salerno non è la Lazio” ..e Lotito “direttore d’orchestra” – LE FOTO

Messaggi chiari dalla Curva Sud Siberiano, il co-proprietario della Salernitana prima negli spogliatoi a fine gara poi è andato via uscendo dal varco 25

235

A fine gara prima è andato negli spogliatoi, ha parlato con la squadra, poi è andato via, uscendo dal varco 25 dell’Arechi per evitare di rilasciare qualsiasi tipo di dichiarazione in un momento molto delicato. Così Claudio Lotito ha vissuto una giornata davvero poco felice in un Arechi da oltre 6mila spettatori e messaggi chiari, netti e ben condivisi da tutta la tifoseria:

“Pretendiamo una società con ambizioni, degna di questa città e dei suoi colori”.

Con questo striscione è stato accolto il co-proprietario della Salernitana, appena entrato in Tribuna Vip, da parte sua uno sguardo rapido alla Curva Sud Siberiano ma nessuna reazione, poi si è voltato per guardare la “capienza” negli altri settori. Dopo i 15 minuti di vuoto un noto coro scandito da tutto il settore e anche da buona parte dei distinti, con riferimento Claudio Lotito e la considerazione tra Lazio e Salernitana. L’ennesimo messaggio esposto:

“Questi 15 minuti vi siano stati da esempio, altrimenti andate via da Salerno”.

La posizione degli ultras è netta, tra l’altro espressa a chiare lettere una paio di settimana fa con un comunicato dove la Curva Sud Siberiano chiedeva rispetto (Accadde dopo le dichiarazioni di Lotito a Caserta in cui si dichiarava co-proprietario della Salernitana). Ad alta tensione tutto il match che è scivolato tra rabbia e devasto emozionale, poi come accaduto anche all’Olimpico, per un coro sostanzialmente “personale” ha ironizzato muovendo il dito a ritmo di musica, come un direttore d’orchestra, facendo sorridere anche chi era vicino a lui in Tribuna Vip. (Come si vede nella fotogallery). Gesto evidenziato anche da un video realizzato proprio a pochi passi da Lotito, filmato che ha fatto già il giro del web.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.