Assistenza computer salerno e provincia

Salerno: neonato morto in culla, archiviato procedimento penale

L'episodio risale al 2013 quando un'infermiera e 4 medici furono accusati di omicidio colposo

Federica D'Ambro

798

Continua a far discutere la storia del neonato nato il 27 maggio 2013 alla clinica “Villa del Sole” di Salerno, figlio di una coppia di avellinesi. Sembrerebbe che dopo due giorni e mezzo il personale del nido si rese conto che il neonato non dava segni di vita, per il piccolo non ci fu nulla da fare, nonostante i vari tentativi di rianimazione.
Da questa storia quattro medici e un’infermiera furono accusati di omicidio colposo. Questa mattina nel corso dell’udienza camerale, il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Salerno ha disposto l’archiviazione del procedimento penale.
Sembrerebbe, quindi, che il decesso del neonato non era avvenuto per soffocamento dovuto al rigurgito da latte ma a causa di un episodio di morte in culla detto “sids”.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.