Taste - Sapori Mediterranei

Salerno, nasce nel cuore del centro storico il mercato coperto

All'interno il meglio dell’agroalimentare salernitano a Km 0, ricevere informazioni sulle produzioni, sulla salubrità e genuinità di ciò che si acquista e si mangia.

Chiesa di Santa Apollonia

Chiesa di Santa Apollonia

Nasce nel cuore del storico di Salerno, nella suggestiva chiesa di Sant’Apollonia, il Mercato Coperto firmato Coldiretti e Fondazione Campagna Amica, che promuoverà iniziative nell’ambito della sana alimentazione, nella valorizzazione dei prodotti e del made in Salerno. I consumatori a Sant’Apollonia potranno scegliere il meglio dell’agroalimentare salernitano a Km0, ricevere informazioni sulle produzioni, sulla salubrità e genuinità di ciò che si acquista e si mangia. L’inaugurazione è in programma sabato 7 dicembre alle ore 10.30: sarà una mattinata dedicata ai laboratori per bambini, alla degustazione di caldarroste e prodotti tipici e di vini campani che trovano spazio nell’Enoteca regionale Sant’Apollonia.

Nel pomeriggio, dalle ore 16.00, spazio al gioco con il Contadino Gio’: i bambini potranno imparare a seminare, annaffiare, pulire e curare giorno dopo giorno il loro piccolo orto, avvalendosi del tutoraggio degli agricoltori di Campagna Amica. Apertura straordinaria anche domenica 8 dicembre con due momenti laboratoriali: alle 11.00 “ Le Mani in Pasta” con la riscoperta delle antiche ricette della tradizione natalizia e alle ore 16.00 laboratorio “Il magico mondo delle api”, con degustazione di miele e la spiegazione del lavoro delle infaticabili api. Il Mercato resterà aperto ogni martedì e venerdì dalle 9 alle 18.00 con consegne anche a domicilio.

“Il mercato coperto sarà luogo di educazione ad un’alimentazione corretta, uno spazio di sviluppo dell’agricoltura di prossimità, che promuove la cultura del cibo sano e della dieta mediterranea – spiega il presidente di Coldiretti Salerno Vito Busillo – avvicinare i consumatori al mondo dell’agricoltura è da sempre l’impegno di Coldiretti, attraverso la filiera corta e i prodotti a Km zero”.

All’interno del mercato saranno presenti – ogni martedì e venerdì – diciotto aziende, dove i consumatori potranno scegliere e acquistare ortofrutta, olio extravergine di oliva, vino, pane, biscotti, miele, marmellate, mozzarella di bufala, frutta in guscio, liquori, conserve di mare, salumi, formaggi, fiori seguiti in tutto il percorso dal seme allo scaffale.

“Il Mercato coperto sarà in grado di valorizzare le produzioni locali e la biodiversità regionale e ospiterà al proprio interno anche un’enoteca regionale – spiega Enzo Tropiano, direttore di Coldiretti Salerno – parole come tracciabilità, genuinità, salubrità e distintività sono ormai di uso comune nelle famiglie italiane. Il Mercato di Sant’Apollonia, per la straordinaria suggestione del sito, rappresenta il luogo ideale per proseguire con successo la narrazione dell’agroalimentare italiano che stiamo già portando avanti da tempo”.

Un sito particolare che, oltre ad ospitare una vetrina – mercato, allestita dai bravissimi artigiani della Bottega San Lazzaro, costituirà un luogo di aggregazione e di incontro dove acquistare prodotti e partecipare a laboratori, degustazioni e mostre: uno spazio fatto di impresa e di cultura.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.