Taste - Sapori Mediterranei

Salerno ha un nuovo Centro Antiviolenza

Il Centro Antiviolenza "Leucosia", oltre ad accogliere le richieste di sostegno delle donne vittime di molestie e violenza maschile, sarà il fulcro operativo del progetto “Dammi la mano”, percorso di resilienza e sostegno per minori vittime di violenza assistita. Il progetto è finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento Politiche per la famiglia.

Si è tenuta nella giornata venerdì 29 gennaio, l’inaugurazione del Centro Antiviolenza “Leucosia”, nuova sede salernitana dell’Associazione Differenza Donna Ong, sita in via F. Patella, 10, nei pressi del Corso Vittorio Emanuele. Il Centro, oltre ad accogliere le richieste di sostegno delle donne vittime di molestie e violenza maschile, sarà il fulcro operativo del progetto “Dammi la mano”, percorso di resilienza e sostegno per minori vittime di violenza assistita. Il progetto è finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento Politiche per la famiglia.

Il taglio del nastro

In mattinata si è tenuto taglio del nastro, in forma ristretta a causa dell’emergenza sanitaria, mentre nel pomeriggio si è svolto un incontro on-line sulla piattaforma Zoom e in diretta sulla pagina Facebook “Associazione Differenza Donna” per presentare le attività del neonato Centro.

L’evento

All’evento on-line hanno preso parte autorità nazionali politiche istituzionali, come ad esempio la Vicepresidente della Camera dei Deputati, l’On. Valeria Valente presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sul femminicidio, nonché su ogni forma di violenza di genere, l’On. Angelo Tofalo, Sottosegretario di Stato alla Difesa, l’avvocata Maria Teresa Manente, Responsabile ufficio legale di Differenza Donna Ong, il Dott. Aniello Ingenito Vicequestore di Salerno, il Colonnello Gianluca Trombetti Comandante provinciale dei Carabinieri di Salerno, la Dott.ssa Viviana Ruocco Marescialla Capo dei Carabinieri Referente provinciale per i reati connessi alla violenza di genere, il Dott. Rocco Alfano Procuratore aggiunto della Procura della Repubblica di Salerno.

“Siamo orgogliose di questa nuova apertura sul territorio – dichiara la dottoressa Michela Masucci -, responsabile del Centro Antiviolenza Leucosia-. Il Centro offrirà servizi gratuiti tra i quali ascolto telefonico, colloqui, valutazione del rischio, sostegno psicologico, consulenza legale e accoglienza specializzata per minori vittime di violenza assistita o diretta e per orfani di femminicidio. Tutti i servizi saranno forniti da operatrici qualificate e nel pieno rispetto della tutela della privacy e dell’anonimato”.

Soddisfazione anche nelle parole di Elisa Ercoli, presidente di “Differenza Donna“, associazione da trent’anni impegnata a livello nazionale e internazionale nel contrasto della violenza e discriminazione di genere e al sostegno delle donne e dei minori vittime di violenza, e ha dato sostegno a oltre 35mila donne e 60mila bambini. “Al giorno d’oggi le donne hanno ancora troppi ostacoli nella fuoriuscita dalla violenza, è nostro dovere garantire la loro reale protezione, insieme possiamo e dobbiamo fare la differenza”.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.