Pizzeria Betra Salerno

Salerno Guiscards, il team calcio fa visita ad un Arechi Calcio rivitalizzato

Iniziato con il piglio giusto il girone di ritorno, la Salerno Guiscards cerca continuità di risultati. Archiviata la brillante prestazione con il Caposaragnano, gli uomini della società cara al presidente Pino D’Andrea sono chiamati ad una nuova prova di maturità. Domani, domenica 16 febbraio, alle ore 10.30, i foxes scendono in campo al “Giannattasio” di Prepezzano nella sfida con l’Arechi Calcio.
Nel match valevole per la quindicesima giornata del girone B del campionato di Terza Categoria, il team calcio della polisportiva salernitana è chiamato ad una sfida importante per consolidare il terzo piazzamento in graduatoria. Partita tutt’altro che semplice quella che attende Iannone e compagni. Pronosticata alla vigilia come una delle favorite per la vittoria finale, l’Arechi Calcio si è resa protagonista di un deciso cambio di passo negli ultimi due mesi, scalando posizioni su posizioni e arrivando a quattro punti dall’ambita zona play off. Una lenta ma decisa crescita quella della squadra di mister Romano, favorita dal mercato di riparazione e confermata dall’immeritata sconfitta dello scorso weekend, incassata solo al 96’ con la capolista Atletico Battipaglia.
Un girone dopo, l’Arechi è dunque solo lontano parente della compagine che cadde malamente in quel di Casignano per 6-1 con la Salerno Guiscards più bella della stagione. Il tecnico dei foxes Dario Guadagno dovrà fare i conti con alcune defezioni importanti, soprattutto nella zona mediana del campo: assenti sicuri Santucci e Lupo, mentre si proverà sino all’ultimo a recuperare l’acciaccato Alessandro Amato. Rientrano tra i convocabili l’esterno Davide Saggese e il difensore Paolo Vigilante.
«Abbiamo qualche assenza decisamente di troppo a centrocampo – afferma mister Dario Guadagno –, ma la nostra rosa è stata strutturata per riuscire a sopperire anche a questa tipologia di emergenze. Incontriamo una squadra giovane, molto valida sia dal punto di vista tecnico che sotto il profilo agonistico. Mi aspetto una compagine decisamente diversa rispetto alla squadra che abbiamo affrontato un girone fa».
Il giovane allenatore salernitano parla poi del nuovo ciclo intrapreso dal suo team e si dice soddisfatto per il gioco propositivo sciorinato nell’ultimo mese: «Proveremo ad imporre il nostro calcio, impreziosendo il gioco sulle fasce e cercando di capitalizzare al meglio le occasioni create. Sono contento di come la squadra si sta esprimendo in queste settimane – conclude il tecnico dei Guiscards –. Il ko con l’Ogliarese è stato utile per comprendere, se non era abbastanza chiaro, con quale spirito dobbiamo affrontare le undici finali che ci attendono».

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.