Taste - Sapori Mediterranei

Salerno, eseguita misura cautelare nei confronti di un boss

L'uomo, il 78 enne Giovanni Marandino, era uno degli esponenti di spicco della ''Nuova Camorra Organizzata'' di Raffaele Cutolo

admin

È stato emesso stamane dall’Autorità Giudiziaria un provvedimento cautelare personale nei confronti di Giovanni Marandino, già sottoposto agli arresti domiciliari. Le indagini condotte dal personale della Polizia di Stato, corroborate dalle dichiarazioni rilasciate da alcuni imprenditori della Piana del Sele, che hanno denunciato le minacce e le richieste estorsive da loro subite, hanno portato all’esecuzione della misura cautelare nei confronti dell’uomo, noto pregiudicato con un curriculum criminale di grande rilievo fin dagli anni ’70, quando era uno degli esponenti di spicco della ”Nuova Camorra Organizzata” di Raffaele Cutolo. L’individuo fu già riconosciuto come promotore e uomo al vertice di un’associazione a delinquere di tipo camorristico dedita ad estorsioni, usura ed altri reati, nell’ambito del procedimento penale che portò all’esecuzione, da parte degli agenti della Squadra Mobile di Salerno, di sette fermi di Polizia Giudiziaria. Gli episodi di estorsione contestati oggi al Marandino con il provvedimento emesso dal G.I.P. presso il Tribunale di Salerno, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, commessi tra Capaccio e Agropoli a partire dal 4 Dicembre di due anni fa, rappresentano l’ennesima reiterazione di comportamenti finalizzati al perseguimento del medesimo progetto esecutivo. Inoltre, nell’ambito di tale operazione, i poliziotti della Squadra Mobile di Salerno hanno eseguito decreti di perquisizione nei confronti di altri soggetti, al momento non indagati, le cui posizioni devono tuttavia essere ulteriormente approfondite.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.