Taste - Sapori mediterranei

“Salerno Città Cardioprotetta”, Rotary consegna defibrillatore a Confindustria – FOTO

L’iniziativa è dei Club Rotary Salerno, Salerno Picentia e Salerno Duomo

Ieri pomeriggio, nel quadro del progetto “Salerno Città Cardioprotetta” promosso dai Club Rotary di Salerno, è stato consegnato al Presidente Andrea Prete un defibrillatore DAE (Defibrillatore Semiautomatico Esterno) che sarà in dotazione della sede di Via Madonna di Fatima di Confindustria Salerno.

L’iniziativa è dei Club Rotary Salerno, Salerno Picentia e Salerno Duomo, rappresentati dai Presidenti dott. Mario Petraglia, dott. Francesco Napoli e dott. Maurizio Fasano.

Il defibrillatore DAE si aggiunge ai sedici già affidati negli ultimi due anni ad altre Istituzioni pubbliche e private.

Con tale consegna si contribuirà a rafforzare la rete coordinata ed assistita che permetterà di considerare la città di Salerno come cardioprotetta.

In tale occasione verrà aggiornata l’APP per Salerno città Cardioprotetta per Android e Apple realizzata dagli alunni dell’ITT “B. Focaccia”.Carmine Di Benedetto, Marco Salierno e Christian Tedesco, coordinati dal docente prof.ssa Ersilia Pisano.

L’applicazione mette a disposizione della cittadinanza un sistema di geo-localizzazione delle apparecchiature consegnate dal Rotary sul territorio cittadino ed è aperta ad altri detentori privati e pubblici che vorranno inserire i DAE in loro possesso.

Il presidente Prete ha dichiarato: “Abbiamo aderito con piacere a questa intelligente ed utile iniziativa. La nostra sede e le nostre attività sono molto frequentate e poter assicurare una protezione alle persone che qui si incontrano e lavorano, entrando in una rete virtuosa di “spot” in città, è un valore importante per gli imprenditori e per la comunità salernitana”.

I presidenti dei Club Rotary Mario Petraglia, Francesco Napoli e Maurizio Fasano hanno affermato: “Ogni anno in Europa seicentomila persone sono colpite da arresto cardiaco. La gran parte degli arresti cardiaci avviene negli ambienti di lavoro, a casa, per strada. Da pochi anni si parla in Italia di “soccorso laico” per quanto riguarda l’utilizzo dei defibrillatori. Secondo una ricerca statunitense commissionata dall’Associazione Americana Heart alla GIEC (Società Italiana di Emergenza Cardiologica) sono una cinquantina i Comuni italiani su 8100 ad essere cardioprotetti. Salerno fa parte di questi Comuni grazie all’impegno dei Club Rotary e alla collaborazione di istituzioni pubbliche e private”.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.