Pizzeria Betra Salerno

“Salerno che amore, unico rammarico essere andato via con la retrocessione”

Parla l'ex granata, ora uomo nello staff del Venezia, Evans Soligo su Salernitana e Venezia: "Momento complicato ma erano partite entrambe con l'obiettivo di essere protagoniste con una buona campagna acquisti.."

Francesco Saggese

sal : salernitana - vicenza. Nella foto soligo (Foto Tanopress)

L’INTERVISTA | Dieci gol in 173 partite giocate con la maglia della Salernitana, questi sono i numeri di Evans Soligo, arrivato a Salerno nel 2005. La Salernitana ha realizzato soltanto 6 punti nelle ultime 7 partite, cosa manca secondo te a questa squadra?

Bella domanda – esordisce così l’ex centrocampista granata – Purtroppo anche noi stiamo attraversando un periodo molto complicato – riferendosi al Venezia, Soligo da quasi un anno è nello staff del sodalizio dei leoni alati - con la speranza di riuscire a fare meglio in questo campionato, sappiamo che è un torneo molto difficile con poche squadre, e inizialmente sia la Salernitana che il Venezia, erano partite con l’obiettivo di essere fra le protagoniste a seguito di una buona campagna acquisti, ma sono sicuro che con il tempo le cose miglioreranno per entrambe, anche perché quest’anno a Salerno ricorre il centenario e i tifosi di questa piazza meritano tanto”.

In merito a Bocalon, lagunare come lui, ed ex attaccante della Salernitana:

Riccardo è molto affezionato alla piazza di Salerno, sa quanto ha dato per questa maglia, sa dei tifosi che lo hanno sempre sostenuto fino all’ultimo momento, ed è andato via con rimpianto, però ha preso una scelta condivisibile, perché ha avuto la possibilità di ritornare a casa e giocare qui con il Venezia”.

Che ricordi porti di Salerno?

Sfondi una porta aperta, ho un ricordo bellissimo di Salerno, i tifosi meravigliosi che sapevano farti sentire il loro calore fuori e dentro al campo, e sapere di dover dare tutto per questa maglia che ci ha regalato tantissime emozioni, l’unico rammarico che ho, ed essere andato via nell’anno della retrocessione. Sono stato a Salerno di recente con la mia squadra e abbiamo giocato contro la Salernitana giovanile una partita piuttosto importante – aggiunge poi con un sorriso – perdere fa sempre male, ma perdere contro la Salernitana fa leggermente meno male“.

sal : salernitana - empoli Nella foto soligo Foto Tanopress

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.