Richiedi la tua pubblicità

Salerno, bimba di 3 giorni salvata grazie ad una trasfusione di sangue

Racconta l'episodio la madre, che sin dall'inizio non ha vissuto una gravidanza facile, partorendo a 34 settimane per salvare la vita della bimba

Federica D'Ambro

Salvata una bambina di 3 giorni, grazie ad una trasfusione di sangue, per colpa di una grave patologia. Una donna originaria di Serre, di 40anni, il 27 dicembre ha dato alla luce Fatima, nel reparto di “ Gravidanza a rischio” diretto del Ruggi d’Aragona. Quella di Fatima e della madre non è stata una gravidanza facile, complicata da isoimmunizzazione nell’ambito del fattore Rh. Infatti, ancora in grembo, Fatima era anemica, il suo gruppo sanguigno era positivo, mentre quello della madre negativo. Questo fattore ha sottoposto la bambina a sofisticati accertamenti biochimici e flussimetrici per controllare il tasso di emogobina.
Al subentrare di un grave quadro anemico fu eseguita una exanguinotrasfusione in utero sostituendo di fatto tutto il sangue fetale malato con quello sano.
Per questo motivo, nei giorni a seguire, il medico che seguiva la 40enne, decise di far nascere la bambina a 34 settimane, per non aggravare le sue condizioni di salute.
Nei giorni successivi alla nascita fu fatta ancora la sostituzione del sangue patologico del neonato nel Reparto di Terapia Intensiva Neonatale.
Attualmente Fatima sta bene ed è riuscita a salvarsi da questa grave patologia.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.