Pizzeria Betra Salerno

Salernitana-Trapani: i siciliani orfani di Scognamiglio e Perticone, scalpita Zito

Sannino riconferma modulo ma con Rosina trequartista, Mantovani pronto a tornare

Enzo Sica

C’è ottimismo ma anche grande concentrazione nell’affrontare questo terzo impegno casalingo stagionale. Lo spauracchio Trapani che si presenta all’Arechi senza il tecnico in panchina, Cosmi, squalificato per un turno ma soprattutto Coronado, il più in forma dei granata siciliani, non dovrebbe fare molta paura. La Salernitana, dopo il buon punto di Cesena, è alla ricerca della vittoria perduta. Che non arriva nel fortino-Arechi dalla gara play out contro il Lanciano. E parliamo di alcuni mesi fa quando la squadra riuscì nell’intento di mantenere la categoria. Da allora le prime due gare interne stagionali hanno portato in dote solo un…pugno di mosche. Un solo misero punto che la dice lunga sul momento difficile che sta attraversando la squadra. Modulo sbagliato e attaccanti con le polveri bagnate hanno evidenziato limiti che mister Sannino sta cercando di correggere proprio per iniziare bene da questa sesta gara di campionato.
Il pareggio di Cesena ha solo portato benefici sotto il profilo psicologico. Il binomio punto-rilancio ci sembra il più azzeccato proprio perché non si può non far bene da questa gara in poi tenendo conto che il bunker eretto al Manuzzi non poteva certamente portare quei tre punti che tutti si aspettavano. Dunque vittoria rinviata, magari, proprio a questa gara contro i siciliani. Ma è chiaro che bisogna fidarsi davvero poco dei ragazzi che Cosmi manderà in campo. La difesa siciliana, orfana anche di Scognamiglio e Perticone non appare più solida dello scorso anno. Ha subito già quattro gol. Dunque quale migliore occasione per Coda e Donnarumma di sbloccarsi alla grande? L’interrogativo rimane sempre perché il tignoso Trapani non verrà in gita di piacere. Tutt’altro. Cercherà la sorpresa per mettere in difficoltà una Salernitana che riconfermerà il 5-3-2, con un Rosina più avanzato e un Della Rocca con Odjer pronti ad essere riconfermati. La difesa con Schiavi graziato dal giudice sportivo, dovrebbero giocare anche Bernardini e Mantovani. Sulle fasce buone chances per Laverone e Vitale. A meno che non faccia la sua ricomparsa in campo dal primo minuto Antonio Zito che scalpita come un puledro di razza e, forse, è anche stanco di entrare sempre a partita in corso.
di Enzo Sica
Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.