Taste - Sapori Mediterranei
No Signal Service

Salernitana terza, Bogdan piega il Brescia (1-0)

Al 90'. Granata operai e vincente grazie al colpo di testa del difensore ex Livorno nella prima frazione di gioco

Alfonso Maria Tartarone

SALERNITANA-BRESCIA 1-0

SALERNITANA. Belec, Bogdan, Gyombér, Veseli, Casasola, Coulibaly (90’ Schiavone), Di Tacchio, Anderson (66’ Capezzi), Jaroszynski (85’ Kupisz), Tutino (85’ Cicerelli), Gondo (65’ Djuric). A disp: Adamonis, Durmisi, Mantovani, Sy, Boultam, Kiyine, Kristoffersen. All.: Castori.
BRESCIA. Joronen, Karacic, Cistana, Chancellor, Martella (80’ Ghezzi), Bisoli (55’ Labojko), Van de Looi (55’ Donnarumma), Bjarnason, Jagiello (54’ Ndoye), Ayé, Ragusa (70’ Pajac). A disp.: Kotnik, Mateju, Mangraviti, Papetti, Labojko, Fridjonsson. All.: Clotet.
MARCATORE. 23’ Bogdan
ARBITRO. Santoro di Messina.
NOTE. Ammoniti: Gondo, Aye, Ndoye, Cahncellor; calci d’angolo: 7-3; minuti di recupero: 0’ pt e 4’ st;

Salernitana terza, Bogdan piega il Brescia. Granata operai e vincenti grazie al colpo di testa dell’ex Livorno LA PARTITA. Centoventi secondi per testare i riflessi di Joronen. A provarci è Casasola. Nell’area opposta il tentativo, su calcio piazzato, è dell’ex Ragusa. Nessun problema per Belec. Bisogna attendere il ventesimo giro di lancette per animare la contesa dell’Arechi. Traversone dell’argentino e colpo di testa centrale di Coulibaly. I padroni di casa iniziano a spingere, l’estremo difensore delle rondinelle frena Anderson ma dal successivo angolo non può nulla sulla “testata” in assoluta libertà di Bogdan. Granata avanti. Ultimi dieci minuti. Continua a pressare l’undici di Castori. Meno reattivi, soprattutto nella zone mediana del terreno di gioco, Bjarnason e compagnia. Si scuotono i lombardi. Ragusa dentro per Jagiello, fuori misura di prima intenzione. Si riparte. Il copione è lo stesso. Salernitana aggressiva, Brescia in attesa di ripartire. Anderson e Tutino, però, non trovano lo spazio giusto per colpire. Il brasiliano ci riprova scoccando un insidioso destro, centrale e tutto facile per il pipelet delle rondinelle. Clotet cala il tris di sostituzioni. Sul manto erboso anche un altro ex, Donnarumma. Castori risponde con sostanza e centimetri: Capezzi e Djuric. Campani in zona gol. Il centravanti partenopeo alza troppo la mira. Quando offende il Brescia, il pacchetto arretrato dei padroni di casa tiene botta egregiamente. Granata ad un passo dal raddoppio al minuto settantotto. Casasola pesca Djuric, deviazione d’esterno non efficace. Sempre meno al triplice fischio di chiusura. Kupisz e Cicerelli per frenare le velleità avanzate degli avversari. Doppio chance per il bosniaco. Due a zero sfiorato. Finisce all’Arechi.

No Signal Service
No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.