Pizzeria Betra Salerno

Salernitana, tante scelte per Sannino: domani già in palio punti “pesanti”

E il Salerno Club 2010 pronto a consegnare all'ex capitano Breda un regalo per ricordare la sua grande storia in maglia granata

Enzo Sica

Contro la Virtus Entella per dare continuità ai risultati positivi. La squadra granata dalla gara di sabato contro i liguri allenati da un ex tanto amato a Salerno come Roberto Breda aspetta certezze ma anche punti pesanti per migliorare la sua classifica. La squadra ligure, che fuori casa non è che sia da primi posti per continuità di risultati, sembra alla portata della Salernitana che, però, deve fare molta attenzione soprattutto all’ex Caputo così come a Masucci e Cutolo che rappresentano l’animus pugnandi dei liguri.
Beppe Sannino vorrebbe non essere “tra color che sono sospesi” nel senso che non gli piace andare in altalena ma rafforzare e soprattutto implementare questo gruppo che anche alla luce della gara di Brescia appare, ora, molto coeso e in grado di mantenere quel ritmo che anche in casa bresciana è stata, almeno nella prima parte della gara, vincente. Che poi sia arrivato il pari delle rondinelle su uno svarione difensivo (che va corretto) non vuol dire buttare tutto dalla finestra. Tutt’altro. La squadra ha mostrato grinta, carattere, assuefazione del modulo proposto dal tecnico di Ottaviano che migliora gara dopo gara.
Ed ecco perché contro i liguri c’è bisogna della scossa. Se la svolta c’è stata, almeno così crediamo, incamerare altri punti “pesanti” ci può stare. Perchè vorrà dire che le prossime gare in programma (Ascoli e Pisa) potranno darci un quadro esatto della intera situazione. Anche perché, tranne Busellato, Sannino ha a disposizione tutta la rosa. Compreso Schiavi che ha scontato il turno di squalifica ma che potrebbe sedere in panchina visto che il 3-5-2 proposto dal tecnico non prevede, per ora, un suo reinserimento. Ma c’è anche attesa per la posizione da trovare a Rosina. Forse a centrocampo ed in questo caso potrebbe ritornare in campo la coppia gol Donnarumma – Coda.
Dunque tutto è in piena evoluzione e l’undici che scenderà in campo lo conosceremo solo dopo l’ultima sgambatura. Certo c’è attesa per la sfida contro l’ex Breda che sarà accolto come il figliuol prodigo. “Roberto ha scritto la storia della Salernitana ed è giusto che i tifosi lo accolgano come merita una grande persona come lui” ha detto uno dei capi storici della tifoseria, Salvatore Orilia che insieme agli amici del club Salerno 2010 consegnerà oggi all’ex capitano e allenatore granata un regalo per ricordare la sua grande storia a Salerno. Ma per novanta  minuti sarà avversario di questa Salernitana che aspetta di decollare. In maniera definitiva…
di Enzo Sica
Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.