Taste - Sapori Mediterranei
No Signal Service

Salernitana in scioltezza, 2 a 0 al Pescara (pt)

Al 45'. Gondo e Cicerelli a bersaglio: i granata tornano al gol dopo una astinenza durata oltre trecento giri di lancette

Alfonso Maria Tartarone

SALERNITANA-PESCARA 2-0

SALERNITANA. Belec, Bogdan, Gyombér, Mantovani, Casasola, Coulibaly, Di Tacchio, Capezzi, Cicerelli, Gondo, Djuric. A disp.: Adamonis, Lopez, Sy, Schiavone, Tutino, Kupisz, Aya, Iannoni, Barone, Giannetti, Veseli. All.: Castori.
PESCARA. Fiorillo, Sorensen, Bocchetti, Jaroszynski (38’ Machin), Bellanova, Memushaj, Valdifiori, Maistro, Nzita, Galano, Ceter. A disp.: Alastra, Masciangelo, Drudi, Guth, Balzano, Omeonga, Fernandez, Busellato, Asencio, Vokic, Odgaard. All.: Breda.
MARCATORI. 7’ Gondo, 25’ Cicerelli.
ARBITRO. Marini di Roma.
NOTE. Ammoniti: Mantovani, Maistro, Gondo, Machin; calci d’angolo: 3-3; minuti di recupero: 3’ pt;

Salernitana in scioltezza, 2 a 0 al Pescara. Gondo e Cicerelli a bersaglio: i granata tornano al gol dopo una astinenza durata oltre trecento giri di lancette. IL PRIMO TEMPO. Trenta secondi bastano ai padroni di casa per stuzzicare Fiorillo. Girata al volo di Capezzi, poco fuori l’area di rigore, che non trova impreparato il portiere adriatico. Ancora l’ex Sampdoria protagonista sei minuti più tardi, questa volta a pochi centimetri dal dischetto, a cui risponde con la mano di richiamo il numero uno avversario. Dal successivo angolo colpo di testa di Casasola, assist aereo anche di Djuric e piatto destro dell’indisturbato Gondo per il vantaggio granata. La risposta dell’undici di Breda è affidata ad una doppia conclusione dalla distanza targata Galano e Maistro. I campani controllano agevolmente gli abruzzesi e colpiscono in contropiede. Errore in impostazione di Ceter, Cicerelli controlla, percorre qualche metro in assoluta serenità e con un preciso fendente piega i guantoni di Fiorillo per il raddoppio (25’). Il Pescara torna a farsi vedere dalle parti di Belec. L’ex Bari tenta il colpo a giro, sfera sul fondo. Non resta a guardare la Salernitana. Sul finire del tempo si conferma il mancato feeling tra il gol e Capezzi: sinistro potente ma non preciso. Breda opta per un cambio. Fuori Jaroszynski, dentro il centravanti Machin.

No Signal Service
No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.