Pizzeria Betra Salerno

Salernitana, ricaricare le pile e trovare nuove “strade”

I granata dovranno cercare di essere più cattivi in zona goal

Luca Viscido

Ricaricare le pile e ripartire è questo il diktat in casa granata. Queste due settimane di pausa forzata serviranno per recuperare energie sia mentali ma soprattutto fisiche. Da migliorare soprattutto l’aspetto realizzativo per quanto concerne il reparto avanzato. I Colantuono boys sono andati in rete con gli attaccanti in sole due occasioni (Bocalon contro il Lecce e Jallow contro il Verona) un bottino troppo misero per una compagine che punta dritta al treno che porta in massima serie. La sosta servirà soprattutto a recuperare alcune pedine fondamentali come Djavan Anderson, Di Gennaro e Perticone e far recuperare loro nel breve tempo possibile una forma discreta. Non è da escludere che in questo lasso di tempo l’allenatore di Anzio non decida di provare anche un’altro assetto tattico che permetta alla squadra di risultare più ”cattiva” in zona goal e di conseguenza offrire un tipo di calcio più votato all’attacco e non sempre al difendersi prima  e poi ripartire. Il tempo per migliorare questi aspetti c’è, adesso tocca a squadra e allenatore mettere in pratica ciò per far volare in maniera definitiva la Salernitana.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.