Pizzeria Betra Salerno

Salernitana “parla” argentino, granata in avanti 2-0 all’intervallo

L' INTERVALLO - La squadra granata chiude in avanti grazie ai gol di Casasola e Vuletich

Carmine Raiola

Quarto impegno oggi per la Salernitana 2018/2019. Dopo il test contro il Pro Piacenza la squadra granata affronta quest’oggi allo stadio “Aragona” di Vasto, la Vastese, squadra che attualmente milita in Serie D. Le squadre si sono così schierate in campo:

SALERNITANA (3-5-2): Russo; Vitale, Gigliotti, Mantovani; Casasola, Castiglia, Palumbo, Odjer, Pucino ( 28’pt Di Roberto); Vuletich, Volpicelli.

VASTESE : Selva; Colarieti, Di Giacomo, D’Alessandro, Molinari, Dal Duca, Napolano, Stivaletta, Leonetti, Fiore, Palestini.

ARBITRO: Sign. Romanelli di Lanciano.

MARCATORI: Casasola (26’pt); Vuletich ( 39’pt)

PRIMO TEMPO. Anche per quest’ultima amichevole finale del ritiro abruzzese, Colantuono riconferma il suo 3-5-2 anche se orfano di alcuni calciatori titolari ( come Schiavi, Bellomo e  Rosina) che non verranno utilizzati. In porta c’è Russo, il terzetto difensivo è composto da Mantovani, Gigliotti e Schiavi. Sulla fascia sinistra c’è Pucino mentre Casasola è sulla destra, in cabina di regia c’è Antonio Palumbo, ai cui lati giocano Castiglia e Odjer. In attacco Vuletich e Volpicelli. Salernitana in maglia granata d’allenamento, Vastese in maglia e pantaloncino bianco.

La prima azione è di marca granata, Volpicelli crossa in mezzo per Vuletich ma il difensore vastese Colarieti riesce a mandare in angolo. Anche la Vastese si rende pericolosa, Leonetti  al 15′ conquista un  calcio di punizione da posizione interessante, Palestini si incarica della butta e per poco non trova il gol con la palla che si infrange sulla traversa. Rispetto alle passate amichevoli, il trainer granata quest’oggi si affida ad un attacco “pesante” visto che, come detto, ne Bellomo ne Rosina ci sono e nessun altro giocatore brevilinee è stato schierato dal primo minuto. La Salernitana sfiora la rete del vantaggio con Vuletich che prova a colpire di testa un cross proveniente dalla fascia sinistra ma Molinari lo anticipa proprio sul più bello. Al 26′ minuto, dopo averlo sfiorato, i granata trovano il gol che sblocca il match con Tiago Casasola bravo a sfruttare la disattenzione della difesa vastese e ad insaccare di testa alle spalle di Selva con un’azione molto simile a quella di Vuletich citata poco prima.

La Salernitana raddoppia al 39′ con Vuletich che, servito in maniera egregia da Odjer, davanti alla porta è freddo come il sangue di uno scorpione e trafigge l’estremo difensore della squadra abruzzese. I granata, dopo poco potrebbero anche trovare il tris con Volpicelli la cui conclusione va, però, alta.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.