Salernitana-Foggia: Match Day Programme

In digitale un classico del calcio britannico: le probabili formazioni, il protagonista, attenti a lui

Carmine Raiola

LE PROBABILI FORMAZIONI

La Salernitana del nuovo mister Gregucci, dovrebbe scendere in campo con il 4-3-3.
In porta Micai, difesa composta da Schiavi e Migliorini centrali (occhio però anche alla possibile soluzione Mantovani che potrebbe sorpassare l’ex Avellino nella corsa per una maglia da titolare) e da Gigliotti e Casasola sulle fasce.
Come mediano, il solito Di Tacchio che ai suoi lati dovrebbe avere Akpa-Akpro ed uno tra Andrea Mazzarani e Luca Castiglia con quest’ultimo in vantaggio nel ballotaggio.
In attacco, il tridente dovrebbe essere composto da Rosina a destra, Bocalon al centro e Jallow a sinistra. L’attacco granta dovrebbe essere composto da i tre calciatori citati ma non sono esclusi cambi dell’ultimo minuto.
Il Foggia di mister Padalino, invece, dovrebbe rispondere con il 3-5-2.
In porta Bizzari, difesa a tre composta da Martinelli , Tonucci e Ranieri.
Sulle fasce Zambelli ed Oliver Kragl mentre al centro dovrebbe esserci il capitano Manuel Agnelli ed ai suoi lati Gergo e l’ex Busellato.
In attacco la coppia Mazzeo-Iemmello.

SALERNITANA (4-3-3): Micai; Gigliotti, Migliorini, Schiavi, Casasola; Castiglia, Di Tacchio, Akpa Akpro; Jallow, Bocalon, Rosina.
All. Gregucci

FOGGIA (3-5-2): Bizzarri; Martinelli, Ranieri, Tonucci; Kragl, Busellato, Agnelli, Gerbo, Zambelli; Mazzeo, Iemmello.
All.Padalino

843B5D89-C98A-4907-B9BD-3184D459B9D2

 

IL PROTAGONISTA

Protagonista di questa partita dovrà essere Akpa-Akpro.
Il centrocampista ex Tolosa, non è in un periodo di forma roseo come dimostrano le ultime due partite contro Brescia e Carpi nelle quali non ha brillato.
Mister Gregucci ed in generale tutto il popolo granata, spera che Akpa torni presto ad essere il metronomo che recupera palloni e crea trame di gioco proprio come nella seconda metà dello scorso campionato in cui si è rivelato una delle note positive. Contro la formazione dauna, saranno molto importante per la Salernitana le invenzioni del francese che dovrebbe giocare nel centrocampo a tre al fianco dell’insostituibile Francesco Di Tacchio.

CarpiSalernitana9

 

 

ATTENTI A LUI

È uno degli uomini più interessanti del match, Oliver Kragl avrà su di sé l’attenzione della difesa granata.
Il centrocampista tedesco veste la maglia rossonera da circa una stagione e mezzo nella quale ha realizzato 10 gol in 34 presenze.
Kragl è un calciatore molto duttile visto che può giocare sia come esterno di sinistra ma anche come terzino o centrocampista centrale.
Il pezzo forte del centrocampista tedesco sono le punizioni ed i tiri dalla lunga distanza, tanti dei suoi gol sono realizzati da posizioni molto lontane dalla porta avversaria.
Dunque, la difesa granata dovrà essere molto attenta a non concedergli troppo spazio.

 

Commenti

I commenti sono disabilitati.