No Signal Service

Salernitana-Empoli: Matchday Programme

Le gare di oggi, i numeri del match, le probabili formazioni

Salernitana – Empoli

Sono 15 i confronti ufficiali fra le due squadre in Campania: 7 le vittorie granata (ultima 2-1 nella serie B 2017/18), 6 i pareggi (ultimo 1-1 nella serie B 2004/05) e 2 affermazioni toscane (ultima 4-2 nella serie B 2019/20).

La Salernitana potrebbe festeggiare il ritorno in Serie A dopo 23 anni: ultima promozione granata che risale al 1997/98. I campani salirebbero in A con 90’ di anticipo in caso di vittoria sull’Empoli e mancati successi di Lecce e Monza. La Salernitana non può arrivare pari ne con Lecce, ne con Monza, essendo con entrambe sotto negli scontri diretti. Salernitana formazione cadetta 2020/21 che ha subito meno rigori dopo 36 turni: soltanto 2, come il Frosinone. Salernitana la più vittoriosa in casa, insieme ad Empoli e Venezia: 10 i successi raccolti, frutto anche della miglior difesa interna del torneo, grazie a 13 reti incassate (come il Cittadella).

Empoli promosso aritmeticamente in Serie A con due turni di anticipo sul termine del campionato, settima promozione in A dei toscani. I record azzurri 2020/21: finora Empoli formazione in assoluto più vittoriosa della Serie BKT (18 partite su 36 giornate), squadra che ha perso di meno (2 volte), formazione regina dei gol con subentranti dopo 36 turni nella Serie BKT 2020/21 con 10 le marcature azzurre dalla panchina. Empoli scatenato in tre precise fasi di gara nella Serie BKT 2020/21: nei primi 15’ ha segnato 9 reti – primato condiviso con la Cremonese -, nel quarto d’ora che precede l’intervallo ne ha siglate 13 – come Brescia e Venezia -, mentre nei 15’ centrali del secondo tempo sono 15 le marcature azzurre – primato in solitaria -; unica compagine della Serie BKT 2020/21 imbattuta in casa, con ultimo k.o. interno azzurro risale al 27 luglio scorso, quando il Cosenza vinse 5-1 al “Castellani”; da allora, inclusa la coppa Italia, 20 gare disputate con 12 successi azzurri ed 8 pareggi. Nicolas Haas potrebbe raggiungere le 100 presenze in Serie B.

Tra Fabrizio Castori ed Alessio Dionisi terzo incrocio tecnico ufficiale, dopo Venezia-Trapani 1-1 della Serie BKT dell’anno scorso e la gara del girone d’andata di questa stagione terminata 5-0 in favore degli azzurri.

Squalificati: Kiyine (Salernitana)
Diffidati: Aya, Coulibaly, Di Tacchio, Tutino (Salernitana); Bandinelli, Matos, Stulac, Zurkowski (Empoli)

Probabili Formazioni

SALERNITANA (3-5-2) – Belec, Bogdan, Gyomber, Veseli, Casasola, Coulibaly, Di Tacchio, Capezzi, Jaroszynski, Tutino, Gondo. All. Castori (Bocchini in panchina)

EMPOLI (4-3-1-2) – Furlan, Fiamozzi, Casale, Romagnoli, Terzic, Ricci, Stulac, Bandinelli, Bajrami, Moreo, Olivieri. All. Dionisi

Arbitro: Fabbri di Ravenna. Assistenti: Di Iorio (Verbano Cusio Ossola) e Bottegoni di Terni Quarto uomo: Volpi (Arezzo).

Ascoli – Cittadella

Sono 10 i confronti ufficiali ad Ascoli Piceno tra padoni di casa e Cittadella: bilancio a favore dei granata veneti, 4 vittorie granata (ultima 2-1 nella serie B 2017/18) contro 3 bianconere (ultima 1-0 nella serie B 2019/20), con 3 pareggi (ultimo 1-1 nella serie B 2018/19) a completare i conti. Ascoli reduce da 5 risultati utili, 4 vittorie ed il pareggio 2-2 a Reggio Calabria di martedì scorso. 100 nel professionismo per Nicola Mosti.

Il Cittadella è la cooperativa del gol nella Serie BKT 2020/21 dopo 36 giornate: 18 marcatori diversi per i granata veneti. Cittadella ufficialmente ai playoff: granata sesti a quota 56, più 6 su Brescia, ChievoVerona e Spal (una delle quali non andrebbe ai playoff oggi); dalla parte dei ragazzi di Venturato tutti gli scontri diretti con le concorrenti in lotta per accedere alla fase finale della Serie BKT 2020/21.

Squalificati: Gargiulo (Cittadella)
Diffidati: Bajic, Pucino (Ascoli); Benedetti, Beretta, Branca, Pavan, Perticone, Rosafio (Cittadella)

Brescia – Pisa

Sono 20 i precedenti ufficiali al “Rigamonti” tra le due formazioni: a bilancio 11 vittorie dei padroni di casa (ultima 4-0 nella serie B 2008/09), 5 pareggi (ultimo 1-1 nella serie B 2016/17) e 4 successi esterni (ultimo 2-0 nella coppa Italia 2016/17). Brescia reduce da 13 punti nelle ultime 5 partite in casa: unica squadra indenne nel periodo il Pescara, 1-1 lo scorso 10 aprile. Brescia, formazione più prolifica nel quarto d’ora precedente alla pausa, come anche Empoli e Venezia: 13 reti segnate tra 31’ e 45’, recuperi inclusi. Brescia unica squadra della Serie BKT 2020/21 che non ha ancora terminato una partita sullo 0-0, dopo 36 giornate.

Il Pisa ha subito 26 reti su 53 totali, pari al 49% del dato generale, tra primi 15’ di gioco (10, primato condiviso con Pescara e Reggiana) e 15’ finali (16 dal 76’ al 90’ inclusi recuperi, qui record in solitario). Andrea Beghetto potrebbe raggiungere le 100 presenze in Serie B. Primo confronto tecnico ufficiale tra Pep Clotet e Luca D’Angelo.

Squalificati: Gucher, Marconi, Mazzitelli (Pisa)
Diffidati: Bjarnason, Ndoj (Brescia); Caracciolo Ant., Pisano (Pisa)

Cosenza – Monza

Sono 7 i precedenti ufficiali a Cosenza tra le due squadre, con bilancio di 3 successi rossoblù (ultimo 1-0 nella serie B 2000/01), 3 pareggi (ultimo 1-1 nella serie B 1993/94) ed 1 affermazione brianzola (3-2 nella serie B 1998/99). La gara si disputa in Calabria dopo 20 stagioni. Cosenza re dei pareggi nella Serie BKT 2020/21: 17 collezionati in 36 partite.

Monza: 9 punti nelle ultime 3 giornate, di cui 6 ottenuti contro Salernitana (3-1 all’ “Arechi”) e Lecce (1-0 allo “U-Power Stadium”). L’unico precedente tecnico ufficiale tra Roberto Occhiuzzi e Cristian Brocchi è il match del girone d’andata, terminato 2-2.

Diffidati: Ba, Ingrosso (Cosenza); Balotelli, Boateng, D’Alessandro (Monza)

Cremonese – Pescara

Nei 13 confronti ufficiali fra le due squadre allo “Zini” bilancio di 7 successi grigiorossi (ultimo 1-0 nella serie B 2019/20), 4 pareggi (ultimo 1-1 nella serie B 2018/19) e 2 vittorie biancazzurre (ultima 3-0 nella serie B 1998/99). Cremonese senza vittorie da 4 turni, con 3 pareggi ed 1 sconfitta a bilancio; ultima affermazione grigiorossa il 10 aprile scorso, 2-1 allo “Zini” sul Pordenone.

Partita che si potrebbe decidere in avvio di gara: nei primi 15’, infatti, la Cremonese è la squadra che ha segnato più gol (9, insieme all’Empoli) mentre il Pescara è tra quelle che ne ha incassati il maggior numero (10, come Pisa e Reggiana). Nella prima mezz’ora i biancazzurri hanno subito 21 gol dei 54 totali di questo campionato, pari al 38,9% del dato complessivo.

Pescara in ascesa: una sola sconfitta biancazzurra nelle ultime 6 giornate, lo scorso 1 maggio, 0-3 a Cosenza; nel mezzo 2 vittorie e 3 pareggi. Due i confronti tecnici ufficiali tra Fabio Pecchia e Gianluca Grassadonia: a bilancio solo pareggi.

Squalificati: Valdifiori (Pescara)
Diffidati: Bartolomei, Fiordaliso, Ravanelli, Zortea (Cremonese); Dessena, Maistro, Masciangelo, Scognamiglio (Pescara)

Frosinone – Vicenza

Sono 7 i precedenti ufficiali al “Benito Stirpe” tra le due compagini: a bilancio 3 vittorie ciociare (ultima 3-1 nella serie B 2016/17), 2 pareggi (entrambi per 0-0, nella serie B 2007/08 e 2008/09) e 2 successi biancorossi (ultimo 1-0 nella serie B 2009/10).

300 nel professionismo per Nicolò Brighenti, Frosinone squadra più distratta della Serie BKT 2020/21 prima della pausa: 11 gol subiti dai ciociari tra 31’ e 45’, inclusi recuperi. Frosinone, insieme al Lecce, formazione cadetta 2020/21 che migliora di più nelle riprese i risultati del 45’: +14 il saldo attivo giallazzurro dopo 36 turni.

500 nel professionismo per Luca Rigoni. Tre soli punti per i veneti nelle ultime 5 giornate, con successo 2-1 a Chiavari sull’Entella del 1 maggio scorso; nel mezzo 4 sconfitte biancorosse. Vicenza in affanno nei secondi tempi: su 51 reti subite in 36 giornate, i veneti ne hanno incassate ben 34 nelle riprese, pari al 66,7% del dato globale. Un solo confronto tecnico ufficiale tra Fabrio Grosso e Domenico Di Carlo: 1-1 nella serie B 2017/18 tra Bari e Novara.

Squalificati: Gori (Frosinone)
Diffidati: Ciano, Curado, Kastanos, Maiello, Tribuzzi, Vitale, Zampano (Frosinone); Barlocco, Bruscagin, Giacomelli, Longo, Pontisso, Zonta (L.R. Vicenza)

Lecce – Reggina

Sarà la 24° sfida ufficiale al “Via del Mare” tra le due formazioni, con bilancio di 14 successi giallorossi (ultimo 3-2 nella serie C 2017/18), 8 pareggi (ultimo 0-0 nella serie A 2008/09) ed 1 sola affermazione amaranto (2-1 nella serie B 1996/97). L’unica vittoria calabrese è del 2 febbraio 1997, in B, con doppietta di Davide Dionigi (una rete su rigore) e gol salentino di Francioso (su rigore). Lecce senza mezze misure da 10 giornate: 7 vittorie e 3 sconfitte per i salentini; l’ultimo pareggio risale al 2 marzo scorso, 0-0 in casa contro l’Entella. Lecce, insieme al Frosinone, formazione cadetta 2020/21 che migliora di più nelle riprese i risultati del 45’: +14 il saldo attivo giallorosso dopo 36 turni. Fabio Lucioni potrebbe raggiungere la 100a presenza ufficiale con la maglia del Lecce.

Partita che potrebbe decidersi dopo la pausa: Lecce scatenato nei 15’ iniziali della ripresa con 14 marcature fra 46’ e 60’ di gioco, record nella Serie BKT 2020/21. Reggina seconda peggior difesa in questo periodo di gara a causa di 13 reti incassate, alla pari del Brescia, dietro solo alla Virtus Entella con 21.

Di fronte le due seconde forze nella Serie BKT 2020/21 nel girone di ritorno: 31 punti per entrambe, dietro solo all’Empoli che ne ha ottenuti 32. Reggina imbattuta da 7 giornate, con score di 3 vittorie e 4 pareggi. Ultima sconfitta amaranto del 16 marzo scorso, 0-1 a Brescia. Si tratta della serie positiva record stagionale per la formazione calabrese, eguagliando quella messa insieme tra la 19° e la 25° giornata, quando il bilancio fu di 4 vittorie e 3 pareggi.

Terza sfida tecnica ufficiale tra Eugenio Corini e Marco Baroni, con bilancio in assoluto equilibrio: una vittoria per ciascuno, sempre per 1-0.

Squalificati: Di Chiara, Folorunsho (Reggina)
Diffidati: Calderoni, Coda, Henderson, Rodriguez (Lecce); Del Prato, Rivas, Rossi, Stavropoulos (Reggina)

Reggiana – Spal

Sono 38 i precedenti ufficiali a Reggio Emilia tra le due squadre: a bilancio 17 successi granata (ultimo 3-0 nella Serie C1 2011/12), 9 pareggi (ultimo 2-2 nella II Divisione Lega Pro 2007/08) e 12 affermazioni biancazzurre (ultima 1-0 nella coppa Italia di Serie C 2015/16). Reggiana a secco in casa contro la Spal da 220’: ultima rete siglata da Giuseppe Alessi al 50’ della sfida vinta per 3-0, il 13 novembre 2011 in I Divisione Lega Pro. Da allora si contano i residui 40’ di quel match e i restanti 180’ delle intere partite Reggiana-Spal 0-2 nella serie C 2014/15 e 0-1 nella coppa Italia di Serie C 2015/16.

Reggiana vittoriosa solo in una delle ultime 12 giornate di campionato: 1-0 sul Pordenone lo scorso 1 maggio; nel mezzo 4 pareggi e 7 sconfitte. La Reggiana ha subito 10 reti nei primi 15’ di gioco, primato della Serie BKT 2020/21 condiviso con Pescara e Pisa.

Spal in crisi: ferraresi reduci da 3 sconfitte di fila, con ultimo risultato positivo la vittoria a Lecce, 3-1 lo scorso 10 aprile. Sfida tecnica ufficiale inedita tra Massimiliano Alvini e Massimo Rastelli.

Squalificati: –
Diffidati: Costa, Del Pinto, Gyamfi, Laribi, Mazzocchi, Muratore, Pezzella, Rozzio, Varone (Reggiana);
Esposito Sal., Okoli, Sala, Vicari (Spal)

Venezia – Pordenone

A Venezia sono 16 i precedenti ufficiali tra le due squadre: 8 i successi lagunari (ultimo 1-0 nella serie C 2016/17), 4 i pareggi (ultimo 0-0 nella coppa Italia di serie C 1988/89) e 4 vittorie friulane (ultima 2-1 nella serie B 2019/20). Venezia scatenato prima della pausa e nell’ultimo quarto d’ora di gara, recuperi inclusi: rispettivamente sono 13 le reti firmate dai lagunari tra 31’ e 45’ di gioco, primato condiviso con Brescia ed Empoli, e 14 i sigilli timbrati tra 76’ e 90’. Di fatto i lagunari hanno segnato 27 reti su 52 totali nei 15’ finali di ciascun tempo, pari al 51,9% del dato complessivo. Venezia aritmeticamente ai playoff della Serie BKT 2020/21: i lagunari contano un vantaggio di 7 punti sul gruppo a quota 50, Brescia,ChievoVerona e Spal, una delle quali sarebbe oggi estromessa dalla post-season.

Pordenone una delle squadre cadette 2020/21 che segna con meno giocatori, alla 36° giornata: 11 i marcatori, come Virtus Entella e Salernitana. Pordenone reduce da 7 sconfitte esterne di fila: i friulani non vanno a punti lontano da casa dal 9 febbraio scorso, 3-1 a Ferrara, sulla Spal. Sfida tecnica ufficiale inedita tra Paolo Zanetti e Maurizio Domizzi.

Squalificati: Magnino (Pordenone)
Diffidati: Ceccaroni, Crnigoj, Di Mariano, Esposito Seb., Forte, Modolo (Venezia)

Virtus Entella – ChievoVerona

In Liguria un solo precedente ufficiale tra le due squadre: 1-1 nella serie B dello scorso anno.

Virtus Entella – aritmeticamente retrocessa in Lega Pro – una delle squadre cadette 2020/21 che segna con meno giocatori, alla 36° giornata: 11 i marcatori, come Pordenone e Salernitana.

ChievoVerona vittorioso una sola volta nelle ultime 10 giornate: 2-0 in casa sul Pisa lo scorso 12 aprile; nel mezzo 5 pareggi e 4 sconfitte. Sfida tecnica ufficiale inedita tra Gennaro Volpe e Alfredo Aglietti.

Alfredo Aglietti ex di giornata: ha allenato i biancocelesti liguri dall’aprile 2015 al giugno 2016 e dal novembre 2017 al maggio 2018, 79 panchine ufficiali, con score di 24 vittorie, 28 pareggi e 27 sconfitte.

Squalificati: Pavic (Virtus Entella)
Diffidati: Brunori Sandri, Chiosa, Settembrini (Virtus Entella); De Luca, Fabbro, Viviani (ChievoVerona)

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.