Pizzeria Betra Salerno

Salernitana e Brescia, il poker chiuso da Zito lo scorso anno

I precedenti con la Leonessa, nella stagione precedente l'ultima rete di Antonio Zito che venne subito espulso dopo l'esultanza

Enzo Sica

Sempre affascinanti e suggestive le sfide con le rondinelle bresciane a Salerno. Sarà per un vecchio gemellaggio iniziato una decina di anni fa quando nel corso di una gara proprio contro i bresciani una caduta provocò la morte di un tifoso bresciano, Roberto Bani. E in quella occasione fu apprezzato da tutta la tifoseria bresciana il grande cuore dei tifosi della Salernitana che si strinsero intorno alla famiglia Bani e al tifo delle rondinelle quando il tifoso era ricoverato a Salerno e poi purtroppo morì. Da allora consolidati i rapporti, strettissimi negli ultimi anni. E anche lunedì sera sarà ricordato Bani e le due tifoserie si ritroveranno per stringersi la mano e seguire insieme la gara. I precedenti, 19, vedono in testa la Salernitana che ha vinto 10 volte, ha pareggiato solo in due occasioni e le rondinelle hanno portato via il bottino pieno dallo stadio di via Allende solo sette volte. L’ultimo successo delle rondinelle nella stagione 2009 – 2010. Vinsero 3 a 1. Nelle ultime tre stagioni di serie B ci sono state altrettante vittorie della Salernitana. 3 a 0 il primo anno, 2 a 0 nella stagione 2016 – 17 e il pirotecnico 4 a 2 la scorsa stagione che mise in ginocchio le rondinelle allenate da Boscaglia. Il gol del 4 a 2 fu segnato da Zito che era stato già ammonito, si tolse la maglia per esultare e fu espulso. E i bresciani anche in dieci “rischiarono” alla fine anche di raggiungere il pareggio.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.