Pizzeria Betra Salerno

Salernitana, chi la butta dentro?

Focus sul reparto avanzato, Colantuono alla ricerca di soluzioni per stroncare il mal di gol

Carmine Raiola

Periodo complicato per la Salernitana, con l’ Ascoli dovrà essere la partita della svolta.
Nella sconfitta casalinga contro il Parma, la squadra granata ha confermato tutte le difficoltà che sono emerse in queste ultime partite.
A preoccupare è in particolare il rendimento del reparto offensivo granata.
Bocalon e compagni, infatti, sono a secco di gol dalla gara persa per 1-2 contro il Carpi del 3 febbraio.
Sono dunque quattro le gare in cui gli attaccanti granata non sono riusciti a gonfiare la rete avversaria.
Di certo il pacchetto offensivo è il reparto meno completo di tutta la squadra.
Nella sessione invernale di mercato, infatti, Fabiani ha cercato di acquistare una punta di peso, come Falletti o Simy, che garantisse ai granata i gol che sono mancati ma nessuno dei due è arrivato.
Alla corte di Colantuono è giunto invece Simone Palombi, che dopo un buon inizio con un gol e due ottime prestazioni contro Venezia e Ternana sembra essere in queste ultime partite un po’ in ombra.
L’attaccante romano, infatti, non è riuscito ad incidere né in coppia con Sprocati o con Bocalon nè come punta centrale nel 4-3-3.
Situazione differente per Alessandro Rosina.
Il capitano granata, in queste ultime partite è si partito dalla panchina ma quando è subentrato si è dimostrato sicuramente uno dei più propositivi dei suoi.
Non è da escludere che Colantuono per la trasferta in terra marchigiana possa dargli una maglia da titolare.
Molte difficoltà hanno caratterizzato fino a questo momento l’ avventura in maglia granata di Nunzio Di Roberto. Il numero 25 granata è uno degli uomini su cui punta  maggiormente il trainer granata.
L’ ex Pro Vercelli, però, in questa stagione è ancora fermo quota zero gol, Colantuono lo ha preferito spesso dall’inizio per i movimenti che l’esterno conosce nel tridente ma poco o nulla ha fatto, fin qui è considerato uno dei flop del reparto.
Discorso simile a quello fatto per Palombi, è da fare anche per Mattia Sprocati a cui appartiene  l’ultimo gol siglato in campionato dalla Salernitana.
In queste ultime uscite, il numero 28 granata  sembra essere la brutta copia di quello visto nella seconda metà dello scorso campionato e nella prima parte di questa stagione, fondamentale è quindi un suo ritorno di forma per risollevare la squadra granata dalle zone pericolose della classifica.
Da ricordare è sicuramente l’assenza pesante di Alessandro Rossi.
Il 30 granata ha dimostrato in questi mesi di essere uno degli uomini più decisivi della squadra con la sua determinazione.
Rossi attualmente è fermo ai box dopo l’infortunio al ginocchio destro rimediato nella partita tra Under 20 e B Italia, a sostituirlo c’è Riccardo Bocalon.
Il “doge” dopo un inizio incoraggiante ( come dimostra la doppietta contro la Ternana) non ha mantenuto le attese.
Il suo rendimento è stato altalenante, con gol importanti come quello casalingo che ha mandato ko l’ Empoli e gol sbagliati clamorosamente come contro Cesena e Spezia.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.