Pizzeria Betra Salerno

Salernitana-Benevento: le pagelle

Nicola Roberto

Micai: Incolpevole in occasione dei gol ospiti. Il paradosso è che prima e dopo non ha molto lavoro da sbrigare. 6

Karo: Non è facile reggere l’impatto con gli esperti avanti Sanniti. Fa quel che può senza sbavature. Esce per infortunio. 6

Migliorini: Nel primo tempo salva su Coda con una scivolata a peso morto. Sbaglia un paio di anticipi nel primo tempo. 6

Jaroszjnski: Il polacco ha personalità e si vede. Lotta senza paura e si propone anche in avanti. Si fa tagliare fuori nell’azione del raddoppio di Sau. 6

Cicerelli: Non riesce a sfondare ma l’ostacolo Letizia era assai ostico. 5

Odjer: Si sente poco in fase di interdizione, non riesce a dare più di tanto supporto alla manovra. Omette la marcatura di Viola sul corner da cui nasce il vantaggio sannita. 5

Di Tacchio: Perde molti palloni e commette tanti errori in appoggio. 5

Firenze: Prova qualche incursione ma non entra mai nel vivo del gioco. 5

Kiyine: A lui Ventura affida il compito di creare gioco ma solo in avvio trova un paio di spunti. 5.5

Jallow: Gira a vuoto e spreca anche una potenziale buona occasione ad inizio ripresa. 5

Giannetti: Non riesce a trovare le distanze giuste per dialogare con i compagni. Lotta ma non punge. 5

Kalombo: Deve rimpiazzare Karo come centrale destro e ci mette tanto impegno. 6

Maistro: Entra a metà ripresa a gara già segnata. Prova comunque a far valere la sua fisicità. 6

Cerci: Arriva anche per lui il momento del debutto. L’ex Toro offre subito un saggio del suo repertorio con uno scatto in profondità a cui segue un cross calibrato su cui non arriva nessuno. Ha voglia. 6

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.