Pizzeria Betra Salerno

Salernitana-Bari, sempre grandi sfide nel Principe degli Stadi

I precedenti tra le due compagini

Enzo Sica

E’ sempre una festa quando arriva il Bari a Salerno. Grande feeling tra le due tifoserie, un gemellaggio che si è consolidato nel corso di questi anni risultando uno dei più longevi d’Italia. Ed anche gli incontri che si sono disputati nella nostra città hanno vissuto fasi bellissime sugli spalti soprattutto ma anche in campo con tanto agonismo stemperato, poi, al fischio finale. Insomma una grande giornata che arriva nella festa della Liberazione e soprattutto all’ora di pranzo. Annunciati circa 12mila spettatori sugli spalti con oltre 2000 provenienti dalla città pugliese.  Sarà record allo stadio Arechi.
I precedenti tra granata e biancorossi sono prevalentemente favorevoli alla Salernitana con sfide epiche soprattutto in serie C. E la squadra granata ha vinto quasi sempre di stretta misura le otto volte sulle diciassette sfide in casa. Cinque sono stati e pareggi, solo quattro le sconfitte. Molti ricordano le gare del Vestuti particolarmente accese. Nel 1974-75 un gol di Federico Marchi, terzino sinistro, in tuffo, risolse quella gara. Poi nel 1983-84 vittoria per 1 a 2 dei galletti con gol di De Tommasi, il pareggio di Belluzzi per la Salernitana ed il gol vittoria di Di Trizio. Negli anni 2000 tra il 2008-2009 e questi ultimi anni pochi incontri si sono disputati con i “fratelli” (come li chiamano i tifosi locali) baresi. Un pirotecnico 3 a 2 nel 2008-2009 con Antonio Conte in panchina per il Bari. E quella vittoria della Salernitana con reti di Ganci, Scarpa e Di Napoli permise alla Salernitana di salvare la categoria, la B. In questa stagione si affronteranno per la prima volta all’Arechi a pari punti in classifica. Non è mai successo in tutti questi anni. Ed entrambe puntano a conquistare i play off promozione con i baresi in grande difficoltà (ed in crisi) per le ultime cinque sconfitte consecutive in campo esterno.
di Enzo Sica
Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.