Taste - Sapori mediterranei
Pizzeria Betra Salerno

Salernitana a ritmo lento: pari ad occhiali con il Perugia (0-0 pt)

I primi 45' all'Arechi. Granata pericolosi con il solo Lopez. Intervento prodigioso di Micai, sul destro di Iemmello, per evitare il vantaggio umbro

Alfonso Maria Tartarone

SALERNITANA-PERUGIA 0-0

SALERNITANA. Micai, Karo, Migliorini, Jaroszynski, Kiyine, Akpa Akpro, Di Tacchio, Odjer, Lopez, Djuric, Jallow. A disp.: Vannucchi, Dziczek, Cerci, Gondo, Kalombo, Maistro, Lombardi, Pinto. All:. Ventura.
PERUGIA. Vicario, Rosi, Gyömbér, Sgarbi, Di Chiara, Falzerano, Balic, Dragomir, Fernandes (39′ Kouan), Capone, Iemmello. A disp.: Fulignati, Albertoni, Nzita, Rodin, Mazzocchi, Falcinelli, Buonaiuto, Nicolussi Caviglia, Melchiorri. All.: Oddo
ARBITRO. Aureliano di Bologna.
NOTE. Spettatori: 9.786, 139 tifosi provenienti da Perugia; ammonito: Capone; calci d’angolo: 1-2; minuti di recupero: 1′ pt.

Salernitana a ritmo lento: pari ad occhiali con il Perugia. Granata pericolosi con il solo Lopez. Intervento prodigioso di Micai, sul destro di Iemmello, per evitare il vantaggio umbro. IL PRIMO TEMPO. Quaranta secondi, Di Chiara prova il colpo gobbo dalla distanza. Micai non si lascia sorprendere. Si tratta dell’unico sussulto dei primi giri di lancette. Lanci lunghi e poco altro per i ventidue contendenti sul terreno di gioco. Al diciottesimo, però, l’offensiva umbra porta Iemmello (dopo un elegante veloper il compagno di reparto) ad un passo dal vantaggio. Destro, nel cuore dell’aria di rigore, dell’ex Sassuolo e mano aperta sul palo di competenza del portiere granata a deviare in angolo. Non riesce a produrre gioco la formazione di casa: soprattutto sulle corsie esterne con Jallow e Kiyine. Attenzione, invece, alle ripartenze dei grifoni con l’ispirato Di Chiara. Si sveglia dal torpore l’undici di Ventura (26′). Il gambiano arpiona la sfera sulla fascia di competenza, tocco per l’accorrente Lopez che di sinistro manca la marcatura personale a pochi centimetri dall’estremo difensore Vicario. Quello della Salernitana è un fuoco di paglia. E’ ancora il Perugia a premere il piede sull’acceleratore. Superata la mezz’ora di gioca tocca, come consuetudine, a Iemmello (già quattro volte a bersaglio contro i campani): destro al volo fuori misura. Area opposta, il pipelet biancorossa rischia di combinarla davvero grossa. Controllo ed un tocco di troppo, Djuric non riesce ad approfittarne e palla in angolo.

Taste - Sapori mediterranei
Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.