Taste - Sapori mediterranei
Pizzeria Betra Salerno

Salernitana senza vetta, Frosinone in rosso e di ginocchio: 1 a 1.

I 90' all'Arechi. L'undici di Ventura non sfrutta la superiorità numerica (ciociari in dieci dal 30'). Al calcio di rigore di Kiyine risponde, al minuto 95', il difensore Capuano

Alfonso Maria Tartarone

SALERNITANA-FROSINONE 1-1 (1-0)

SALERNITANA. Micai, Karo, Migliorini, Jaroszynski, Cicerelli (55′ Firenze), Maistro, Di Tacchio, Kiyine, Lopez, Djuric (82′ Odjer), Giannetti (68′ Cerci). A disp.: Vannucchi, Gondo, Kalombo, Pinto, Dziczek. All.: Ventura.
FROSINONE. Iacobucci, Brighenti, Ariaudo, Capuano, Zampano, Rohden /76′ Maiello), Gori, Haas, Beghetto (68′ Tribuzzi), Ciano, Novakovich (73′ Trotta). A disp.: Bardi, Bastianello, Salvi, Citro, Matarese, Vitale, Krajnc, Eguelfi. All.: Nesta.
MARCATORE. 31′ (rig.) Kiyine, 95′ Capuano.
ARBITRO. Ros di Pordenone.
NOTE. Spettatori: 9.823; espulso: 28′ Gori per doppia ammonizione; ammoniti: Kiyine, Maistro, Lopez, Zampano; calci d’angolo: 3-7; minuti di recupero: 2′ pt. e 6′ st.

Salernitana senza vetta, Frosinone in rosso e di ginocchio: 1 a 1. L’undici di Ventura non sfrutta la superiorità numerica (ciociari in dieci dal 30′). Al calcio di rigore di Kiyine risponde, al minuto 95′, il difensore Capuano. LA PARTITA. Pacchetto arretrato granata in affanno dopo otto giri di lancette. Rohden assiste e Novakovioch, controllo e destro debole, non sorprende Micai. Ci prova (ancora un errore di impostazione per i campani) anche Gori, questa volta dalla distanza, con un mancino quasi chirurgico che sfiora il palo. Si fa viva la Salernitana al dodicesimo. Traversone di Cicerelli e anticipo (di un soffio) di Brighenti su Djuric. Aumenta la pressione dei padroni di casa. Tanto possesso palla, ma nessuna conclusione verso lo specchio della porta. Al 23′, però, sono i ciociara a passare in vantaggio. Tiro cross di Begherro e tocco di Haas ad un passo dalla linea bianca di porta. Tutto fermo, bandierina alzata dal guardalinee e rete annullata da Ros. Tre minuti più tardi la difesa di mister Ventura deve fare i conti con Novakovich e Ciano, l’ex pipelet del Bari salva sul numero ventotto frusinate. Si cambia area di rigore. Angolo per i campani e Gori “smanaccia” su Karo (pronto a colpire di testa): secondo giallo per il gialloblu e penalty per gli avversari. Kiyine, cecchino infallibile, non fallisce la ghiotta chance. Salernitana avanti (31′). Pochi giri di lancette al termine. Sinistro dello specialista Ciano, Micai devia in angolo. La prima bordata della ripresa è firmata Frosinone (nonostante l’inferiorità numerica). L’ex Cesena dalla distanza, Micai respinge con qualche apprensione. Rispondono i padroni di casa. Tiro a giro di Maistro: interviene Karo dalle retrovie, deviazione fuori misura ad un centimetro dal raddoppio. Il calciatore veneto, convocato in Nazionale under 21, si mette in proprio. Mancino dal limite, blocca Iacobucci. Il botta e risposta prosegue. Brighenti approfitta del “time-out” del pacchetto arretrato avversario: Micai si fa trovare pronto. (55′). Ventura opta per l’ingresso di Cerci, fuori Giannetti. I ragazzi di Nesta non mollano. Meglio fornire nuova linfa alla fase offensiva. Venti al termine. Jaroszynski evita brutte sorprese sul velenoso crosso di Hass. Dall’altra parte, invece, Firenze e Lopez non riescono a concretizzare il passaggio vincente per l’inserimento aereo di Djuric. Cinque minuti di recupero. Calcio piazzato del solito Ciano, il numero uno granata con la mano di richiamo (e la traversa) mette al sicuro il risultato. Al 95′, però, Capuano gela l’Arechi di ginocchio. Cerci ed i compagni di reparto sono già negli spogliatoi, Brighenti ci crede e pesca il difensore che mette fine alle ostilità.

Taste - Sapori mediterranei
Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.