Assistenza computer salerno e provincia
Pizzeria Betra Salerno

Salernitana, che Strizzolo: Cittadella in vantaggio (1-0 pt)

Sfida ad alta quota al "Tombolato". L'attaccante, nell'unico spunto degno di nota, regala momentaneamente il secondo posto ai veneti. Granata ad un passo dal gol con Castiglia sullo 0-0

Alfonso Maria Tartarone

CITTADELLA-SALERNITANA 1-0

CITTADELLA. Paleari, Ghiringhelli, Frare, Adorni, Rizzo, Proia, Iori, Branca, Schenetti, Strizzolo, Panico. A disp.: Maniero L., Settembrini, Malcore, Siega, Camigliano, Scappini, Pasa, Maniero, Della Bernardina, Bussaglia, Cancellotti. All.: Venturato..
SALERNITANA. Micai; Mantovani, Migliorini, Gigliotti; Casasola, Akpa Akpro, Di Tacchio, Castiglia, Vitale; Bocalon, Vuletich. A disp.: Vannucchi, Pucino, Odjer, D. Anderson, Rosina, Djuric, Palumbo, Schiavi, A. Anderson, Perticone, Jallow, Mazzarani. All.: Colantuono
MARCATORE. 34′ Strizzolo.
ARBITRO. Giua di Olbia.
NOTE. Ammoniti: Schenetti; angoli: 4-2 ; minuti di recupero: 2′ pt.

Salernitana, che Strizzolo. Nella sfida ad alta quota Cittadella in vantaggio (immeritatamente) ed al secondo posto. IL PRIMO TEMPO. Pressing e ripartenze, la ricetta dei padroni di casa durante i primissimi giri di lancette per mettere subito alle corde la formazione campana. Micai e compagnia tengono botta. Niente da segnalare dalle parti di Paleari. Granata ancora a caccia dello spunto vincente. Quando si sveglia, però, l’undici di Colantuono sfiora addirittura il vantaggio. Undicesimo, conclusione dalla distanza Castiglia: sfera che sfiora il palo. I veneti, decisamente intraprendenti ma allo stesso tempo poco incisivi, iniziano a patire le accelerate avversarie. Casasola e Bocalon, i più ispirati in casa granata, mettono a dura prova il pacchetto arretrato del Cittadella. L’ex Alessandria ci prova due volte di testa. Senza successo. Una manciata di secondi al trentesimo minuto di gioco. La Salernitana prosegue il suo assalto al fortino di Paleari. Doppio Vitale e Di Tacchio non inquadrano il bersaglio. Il Citta è alle corde. Nemmeno bomber Strizzolo riesce a liberarsi del particolare trattamente riservatogli da Mantovani. Cambia volto la contesa, come accaduto nella prima parte in favore dei campani, in un batter di ciglia. Castiglia e compagnia si rilassano, i veneti ritrovano nuova linfa ed il bomber di casa non perdona. Giro di lancette trentaquattro. Branca supera Casasola, traversone e stacco aereo (in completa libertà) del numero nove per l’uno a zero. I padroni di casa vogliono chiudere il match. Fortuna (ovviamente per la Salernitana) che Strizzolo sbagli la più semplice delle trasformazioni ad un passo da Micai.

Assistenza computer salerno e provincia
Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.