Taste - Sapori Mediterranei
No Signal Service

Salernitana, Anderson inventa e Capezzi finalizza: Lecce sotto (1-0 pt)

Al 45'. Sfida al vertice con i salentini. Decisivo l'assist dell'ex Lazio per il preciso piatto destro del centrocampista

Alfonso Maria Tartarone

SALERNITANA-LECCE 1-0
SALERNITANA. Belec, Mantovani, Gyomber, Aya, Casasola, Capezzi, Dziczek, Anderson, Lopez, Tutino, Gondo. Adisp.: Adamonis, Antonucci, Baraye, Bogdan, Cicerelli, Djuric, Giannetti, Iannoni, Karo, Kupisz, Schiavone, Veseli. All.: Castori.
LECCE. Gabriel, Adjapong, Lucioni, Meccariello, Calderoni, Henderson, Tachtsidis, Listkowski, Mancosu, Coda, Pettinari. A disp.: Bjorkengren, Bleve, Falco, Majer, Maselli, Monterisi, Paganini, Rossettini, Stepinski, Vigorito, Zuta. All.: Lanna.
MARCATORE. Capezzi 11′.
ARBITRO. Chiffi di Padova.
NOTE. Ammoniti: Dziczek, Djuric (dalla panchina), Lanna (dalla panchina); calci d’angolo: 0-3; minuti di recupero: pt.

Salernitana, Anderson inventa e Capezzi finalizza: Lecce sotto. Sfida al vertice con i salentini. Decisivo l’assist dell’ex Lazio per il preciso piatto destro del centrocampista IL PRIMO TEMPO. Tanto possesso palla per i pugliesi mentre i padroni di casa attendono il momento giusto per ripartire. Dal decimo giro di lancette la contesa si anima. Stacco aereo di Lucioni e Belec, per questione di centimetri, anticipa l’ex Coda proprio sul dischetto del rigore. Non trascorrono nemmeno sessanta secondi, Anderson ispira con un destro incantevole e Capezzi (nella insolita veste di centravanti) colpisce Gabriel con un preciso piatto destro. Granata avanti. La reazione salentina, otto minuti più tardi, è affidata ad Adjapong: deviazione in angolo. La Salernitana non si lascia intimorire. Tutino per il talento brasiliano, tiro fuori misura. I campani sembrano tenere a bada la voglia di rivalsa degli avversari. Da segnalare, infatti, una sola conclusione verso lo specchio della porta. Pettinari non trova impreparato il numero uno ex Carpi. Nel finale torna a farsi vedere Coda. Controllo e mira da registrare. Adesso spinge il Lecce. Traversone velenoso di Henderson con la sfera che sfiora il palo

No Signal Service
No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.