Taste - Sapori Mediterranei
No Signal Service

Salernitana di… testa, Bogdan decide il match con il Cittadella (1-0)

Al 90'. Il difensore, giro di lancette ottantacinque, regala tre punti d'oro alla formazione granata che si conferma in testa alla classifica

Alfonso Maria Tartarone

SALERNITANA-CITTADELLA 1-0 (0-0)

SALERNITANA. Belec, Bogdan, Gyombér, Mantovani (78’ Aya), Kupisz, Di Tacchio, Dziczek (78’ Capezzi), Anderson (70’ Cicerelli), Casasola, Tutino (89’ Gondo), Djuric (89’ Giannetti). A disp.: Adamonis, Aya, Iannoni, Barone, CapezziAntonucci, Baraye. All.: Castori.
CITTADELLA. Maniero, Cassandro, Perticone, Adorni, Benedetti, Proia (80’ Awua), Pavan, Gargiulo, D’Urso (63’ Branca), Ogunseye (80’ Cissè), Tsadjout. A disp.: Kastrati, Iori, Camigliano, Tavernelli, Frare, Donnarumma, Ghiringhelli, Mastrantonio. All.: Venturato.
ARBITRO. Prontera di Bologna.
MARCATORE. 85’ Bogdan.
NOTE. Ammoniti: Perticone, Adamonis (dalla panchina), Adorni, Gyomber, Tsadjout, Pavan, Gargiulo; calci d’angolo: 1-5; minuti di recupero: 2’ pt e 5’ st.

Salernitana di… testa, Bogdan decide il match con il Cittadella. Il difensore, giro di lancette ottantacinque, regala tre punti d’oro alla formazione granata che si conferma in testa alla classifica. LA PARTITA. Dodici giri di lancette ed i padroni di casa provano a render ardua la vita al pacchetto arretrato veneto. Azione personale di Anderson ed ingresso in area di rigore: sul più bello, però, Maniero e Perticone evitano guai peggiori. Contesa bloccata. Poche le emozioni da segnalare all’Arechi. A farla da padrone le rispettive zone nevralgiche del manto erboso. Ci provano il solo Di Tacchio dalla distanza, conclusione respinta, e Ogunseye, pronto a richiamare l’attenzione dell’arbitro per un possibile tocco di mano. Prontera lascia proseguire. Ci si rianima sul finale della prima frazione di gioco. Mischia a pochi centimetri da Belec e Pavan di sinistro, da favorevolissima posizione, spedisce la sfera oltre la traversa. Centoventi secondi di recupero e squadre negli spogliatoi. Si riparte, ma il copione non cambia. Tanto possesso palla, da una parte e dall’altra, e nessuno sbocco utile per impensierire i rispettivi numeri uno. Arrivano le prime sostituzioni. Ci pensa mister Venturato: dentro Branca, fuori D’Urso. E’ la Salernitana, però, a farsi vedere dalle parti di Maniero. Mancino senza grosse pretese del brasiliano ex Lazio. Poco dopo è la volta del Cittadella. Tiro dalla bandierina, Gargiulo (libero di agire) al volo: Belec risponde con uno strepitoso intervento. Cambia anche Castori. Cicerelli per Anderson. Niente da fare. Campani e veneti non riescono a sbloccare il match. Non conclude nessuno. La responsabilità se la prende Casasola, deviazione e calcio d’angolo. Cicerelli al centro, il pacchetto arretrato ospite appare disorientato, stacco aereo di Bogdan e Salernitana avanti (85’). C’è attesa solo per il triplice fischio di chiusura. E’ finita, primato blindato.

No Signal Service
No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.