Taste - Sapori Mediterranei
No Signal Service

Salernitana in bianco, 3 a 2 Ascoli

Al 90'. Non bastano le reti di Kiyine su rigore e Djuric, dopo il tris bianconeri, per evitare il ko

Alfonso Maria Tartarone

Ascoli-Salernitana 3-2 (2-0)

ASCOLI (3-4-2-1): Leali; Ferigra, Brosco, Ranieri; Padoin, Cavion, Petrucci, Sernicola; Morosini, Ninkovic; Trotta. A disp. Marchegiani, Novi, Valentini, Pucino, De Alcantara, Maurizii, Troiano, Piccinocchi, Eramo, Costa Pinto, Matos, Di Francesco. All. Dionigi
SALERNITANA (3-5-2): Micai; Karo, Billong, Jaroszynski; Cicerelli, Akpa Akpro, Di Tacchio, Kiyine, Lopez; Giannetti; Djuric. A disp. Vannucchi, Migliorini, Curcio, Cerci, Gondo, Galeotafiore, Iannone, Heurtaux, Capezzi. All. Ventura

MARCATORI. 8′ Trotta,16′ Ninkovic, 49′ Trotta, 55′ Kiyine (rigore), 86′ Djuric.
ARBITRO. Federico Dionisi de L’Aquila

Salernitana in bianco, 3 a 2 Ascoli. LA PARTITA. Fase classica di studio per i ventidue contendenti sul terreno di gioco. Al primo affondo, però, sono i padroni di casa a bucare la rete avversaria. L’ex Avellino Trotta, complice una leggera deviazione di Billong, trafigge Micai al giro di lancette otto. I granata provano a reagire, ma sono i bianconeri a pescare il raddoppio. Calcio piazzato al veleno di Ninkovoc, deviazione di Jaroszynski e campani al tappeto dopo appena sedici minuti. Sfiora anche il tris la squadra di Dionisi. Direttamente dalla bandierina e sempre con l’ispirato bomber. La Salernitana inizia a spingere. Djuric, in area di rigore, conclude tra le braccia di Leali. E’ un fuoco di paglia quello della compagine di Ventura. Nelle fase finali, infatti, e’ il numero uno ad evitare il tracollo su Morosini. Al via il secondo tempo. Dentro Cerci per Giannetti. Il copione non cambia. “Orrore” di Billong ed il solito Trotta cala il tris. Granata definitivamente al tappeto. Traversone di Lopez e la mano di Ferigra riapre la contesa. Calcio di rigore per i campani al 54′: Kiyine non fallisce. Al “Del Duca” la Salernitana riprende a macinare gioco. Cicerelli e Di Tacchio ad un passo dalla seconda marcatura. E’ il momento di Gondo. I granata tentano il tutto per tutto. L’Ascoli tiene botta e difende con ordine. Quattro al termine del tempo regolamentare, Djuric sfrutta il suo pezzo forte e di testa accorcia ulteriormente le distanze. Ultimissimi giri di lancette per tentare di agguantare il pari. Ci prova Billong, niente da fare. A due passi dal 3 a 3 la Salernitana. Heurtaux, a tu per tu con Leali, manca il tocco decisivo. Triplice fischio e nuova amarezza esterna.

No Signal Service
No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.