Taste - Sapori mediterranei
Pizzeria Betra Salerno

Salernitana al bacio, 1 a 0 al Trapani

Al 90'. A pochi giorni da San Valentino è Djuric a regalare il successo alla formazione di Ventura. Granata terzi e ad un punto dalla coppia Crotone-Frosinone

Alfonso Maria Tartarone

SALERNITANA-TRAPANI 1-0

SALERNITANA. Micai, Aya, Migliorini, Jaroszynski, Lombardi, Akpa Akpro, Dziczek, Maistro (55′ Kiyine), Cicerelli (72′ Lopez), Gondo (61′ Giannetti), Djuric. A disp.: Vannucchi, Billong, Curcio, Capezzi, Jallow, Di Tacchio, Karo, Heurtaux. All.: Ventura.
TRAPANI. Carnesecchi, Pirrello, Strandberg, Scognamillo, Kupisz, Luperini, Taugourdeau, Coulibaly (76′ Colpani), Del Prete, Pettinari, Piszcek (62′ Evacuo) . A disp.: Kastrati, Stancampiano, Pagliarulo, Aloi, Odjer, Scaglia, Dalmonte, Fornasier, Grillo. All.: Castori.
MARCATORE. 12′ Djuric
ARBITRO. Di Martino di Teramo.
NOTE. Spettatori: 7.313; ammoniti: Coulibaly, Maistro, Dziczek, Piszcek, Lopez, Evacuo; calci d’angolo: 0-3; minuti di recupero: 2′ pt e 5′ st.

Salernitana al bacio, 1 a 0 al Trapani. A pochi giorni da San Valentino è Djuric a regalare il successo alla formazione di Ventura. Granata terzi e ad un punto dalla coppia Crotone-Frosinone. LA PARTITA. Centoventi secondi bastano ai padroni di casa per mettere i brividi a Carnesecchi. Ci pensa Maistro, libero di agire, a scaldare con una conclusione forte ma centrale i guantoni del numero uno della Nazionale under 21. Risponde poco dopo Piszcek, tocco d’esterno destro abbondantemente fuori misura. Suda freddo il pacchetto arretrato campano. Il duo Pettinari-Luperini, con tanto di tocco di fino dell’ex Cittadella ed esterno frenato dall’ottimo intervento di Micai, ad un passo dal punto dell’uno a zero. Gol sbagliato, gol subito (12′). Ripartenza del velocista Cicerelli, cross al bacio (a pochi giorni dalla festa degli innamorati) e Djuric colpisce di testa senza alcuna pressione avversaria. I siciliano non restano certo a guardare. Calcio piazzato velenoso di Taugourdeau, un pizzico di palo e la manona del numero uno della Salernitana evitano il pareggio. Ci riprova l’ex centrocampista del Rieti, destro sul fondo. Giro di lancette 23, il cecchino bosniaco controlla, snobba l’incursione di Akpa Akpro e tira debolmente tra le braccia di Carnesecchi. Difesa dell’undici di Ventura leggermente ballerina. Luperini, a centimetri dalla marcatura, spreca incredibilmente con un facile tocco aereo. Granata in controllo nella parte finale dei primi quarantacinque minuti e vicini al raddoppio con Gondo: colpo di testa che fa la classica barba al legno. Ripresa al via. Campani con il freno a mano tirato. Ventura opta per un cambio. Dentro la qualità di Kiyine, fuori il già ammonito Maistro. Più sostituzioni che palle gol allo stadio “Arechi”: Giannetti prende il posto dell’ex Fiorentina Primavera. La Salernitana “preferisce” aspettare il Trapani (poca cosa in avanti i ragazzi di Castori). Tanta buona volonta e nient’altro per i siciliani. E’ necessario un assolo. Al 69′ la bordata di Lombardi scuote il giovane portiere avversario. A questo punto si svegliano anche i siciliani. Palo del nuovo entrato Evacuo, netto l’anticipo su Migliorini. Micai è sul punto di raccogliere il pallone in fondo al sacco, ma Coulibaly ed Evacuo non trovano lo spiraglio giusto ad un passo dalla linea bianca di porta. Granata in debito d’ossigeno. Battute conclusive. Jaroszynski rischia addirittura l’autorete “rubando” la sfera al proprio estremo difensore. Cinque di recupero. L’ex punta dell’Avellino tenta di portare a casa un tiro dal dischetto, ma giustamente rimedia il giallo da Di Martino. Giannetti, su classico contropiede orchestrato da Kiyine, spreca il due a zero a sessanta secondi dal triplice fischio di chiusura. E’ finita, risultato e classifica sorridono.

Taste - Sapori mediterranei
Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.