Taste - Sapori Mediterranei
No Signal Service

Salernitana forza 4, Pordenone ko

I 90' all'Arechi. Le doppiette di Djuric e Kiyine stendono i friulani. Sette punti per i granata nelle ultime tre gare

Alfonso Maria Tartarone

SALERNITANA-PORDENONE 4-0 (1-0)

SALERNITANA. Micai; Karo, Billong, Jaroszynski, Lombardi (68′ Lopez), Akpa Akpro (72′ Di Tacchio), Dziczek, Kiyine, Cicerelli, Djuric (80′ Jallow), Gondo. A disp.: Vannucchi, Odjer, Firenze, Maistro, Kalombo, Heurtaux. All.: Genovese (Ventura squalificato).
PORDENONE. Di Gregorio, Zanon, Camporese, Barison, Vogliacco, Gavazzi, Burrai (65′ Pobega), Mazzocco (61′ Monachello), Misuraca, Strizzolo (46 Ciurria), Candellone. A disp.: Bindi, Stefani, Chiaretti, Semenzato, Bassoli, Almici, Zammarini. All.: Tesser.
MARCATORI. 3′ e 61′ Djuric, 63′ e 89′ Kiyine
ARBITRO. Dioni di L’Aquila.
NOTE. Ammoniti: Vogliacco, Lombardi, Burrai, Candellone, Di Tacchio; calci d’angolo: 3-5; minuti di recupero: 2′ pt e 0′ st..

Salernitana forza 4, Pordenone ko. Le doppietta di Djuric e e Kiyine stendono i friulani. Sette punti per i granata nelle ultime tre gare. LA PARTITA. Giro di lancette numero tre: Cicerelli e Lombardi ingranano la quarta sulle rispettive corsie di competenza, l’ex Lazio pesca nel cuore dell’area di rigore Djuric ed i granata passano in vantaggio. Il colpo di testa del bosniaco non lascia scampo a Di Gregorio. Campani ad un passo dal raddoppio al decimo. Il destro di Kiyine deve fare i conti con il palo ed il numero undici colpisce la parte alta della traversa. L’undici di Ventura (squalificato) continua a pressare. Le conclusioni di Akpa Akpro e Lombardi trovano le deviazione del rispettivo marcatore. Rispondono i friulano. Stacco aereo di Misuraca, super parata di Micai. Non si fanno pregare i padroni di casa. Ripartenza ed il mediano francese, da ottima posizione, affretta il tiro verso lo specchio della porta. Lombardi è il solito treno, l’estremo difensore avversario ci mette una pezza e Gondo non chiude i conti in girata. Scocca il trentesimo, si rivede la compagine di Tesser. Cross al veleno di Gavazzi ed il legno salva i granata. Sul finire del tempo è la Salernitana a rifarsi sotto. Kiyine di precisione, Di Gregorio rimedia in due tempi. Si riparte. I neroverdi mandano sul terreno di gioco Ciurria, fuori Strizzolo. Ci prova Mazzocco, l’ex Bari si fa trovare pronto. Nulla da segnalare sino al sessantunesimo. Cicerelli sprinta, tocco per Djuric: controllo e fendente chirurgico che non lascia scampo a Di Gregorio. Due a zero per i padroni di casa. Pordenone alle strette. Kiyine si mette in proprio, diagonale di Gondo ed il marocchino con una fucilata serve il tris. Si rivede l’undici di Tesser. Pobega dalla distanza, Micai in angolo. La Salernitana amministra con tranquillità ed a sessanta secondi dal triplice fischio di chiusura arriva il poker. Destro a giro di rara bellezza griffato Kiyine.

No Signal Service
No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.