Taste - Sapori Mediterranei
No Signal Service

Salernitana di testa, 1 a 0 sul Pordenone (pt)

I primi 45'. Lombardi assiste e Djuric porta in vantaggio i granata al terzo minuto. Due i legni colpiti dai campani, uno dai friulani

Alfonso Maria Tartarone

SALERNITANA-PORDENONE 1-0

SALERNITANA. Micai; Karo, Billong, Jaroszynski, Lombardi, Akpa Akpro, Dziczek, Kiyine, Cicerelli, Djuric, Gondo. A disp.: Vannucchi, Lopez, Odjer, Firenze, Jallow, Di Tacchio, Maistro, Kalombo, Heurtaux. All.: Genovese (Ventura squalificato).
PORDENONE. Di Gregorio, Zanon, Camporese, Barison, Vogliacco, Gavazzi, Burrai, Mazzocco, Misuraca, Strizzolo, Candellone. A disp.: Bindi, Stefani, Chiaretti, Semenzato, Ciurria, Monachello, Pobega, Bassoli, Almici, Zammarini. All.: Tesser.
MARCATORE. 3′ Djuric.
ARBITRO. Dioni di L’Aquila.
NOTE. Ammoniti: Vogliacco; calci d’angolo: 3-2; minuti di recupero: 2′ pt.

Salernitana di testa, 1 a 0 sul Pordenone. Lombardi assiste e Djuric porta in vantaggio i granata al terzo minuto. Due i legni colpiti dai campani, uno dai friulani. IL PRIMO TEMPO. Giro di lancette numero tre: Cicerelli e Lombardi ingranano la quarta sulle rispettive corsie di competenza, l’ex Lazio pesca nel cuore dell’area di rigore Djuric ed i granata passano in vantaggio. Il colpo di testa del bosniaco non lascia scampo a Di Gregorio. Campani ad un passo dal raddoppio al decimo. Il destro di Kiyine deve fare i conti con il palo ed il numero undici colpisce la parte alta della traversa. L’undici di Ventura (squalificato) continua a pressare. Le conclusioni di Akpa Akpro e Lombardi trovano le deviazione del rispettivo marcatore. Rispondono i friulano. Stacco aereo di Misuraca, super parata di Micai. Non si fanno pregare i padroni di casa. Ripartenza ed il mediano francese, da ottima posizione, affretta il tiro verso lo specchio della porta. Lombardi è il solito treno, l’estremo difensore avversario ci mette una pezza e Gondo non chiude i conti in girata. Scocca il trentesimo, si rivede la compagine di Tesser. Cross al veleno di Gavazzi ed il legno salva i granata. Sul finire del tempo è la Salernitana a rifarsi sotto. Kiyine di precisione, Di Gregorio rimedia in due tempi.

No Signal Service
No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.