Pizzeria Betra Salerno

La Salernitana non sa vincere, all’Arechi passa il Vicenza

Finisce 3-2 per i veneti. Seconda sconfitta consecutiva per i granata che restano a 2 punti

admin

SALERNITANA-VICENZA 2-3
SALERNITANA (4-3-1-2): Terracciano; Perico,  Mantovani, Bernardini, Vitale;  Busellato (12′ st Zito), Odjer, Della Rocca (42′ st Ronaldo); Rosina; Donnarumma (32′ st Caccavallo), Coda. A disp.: Iliadis, Schiavi, Tuia, Laverone, Improta, Joao Silva.  Allenatore: Sannino.

VICENZA (4-4-2)Benussi;  Zaccardo, Adejo, Bogdan, Pucino; Vita (33′ st Bellomo), Rizzo, Signori, Siega;  Raicevic (12′ st Cernigoi), Galano (25′ st Di Piazza). A disp.: Vigorito, Bianchi, Fontanini,  H’Maidat,  Smith, Fabinho. Allenatore: Lerda.

ARBITRO:  Sacchi della sez. di Macerata.

RETI: 8′ e 20′  Signori (V), 33′ Della Rocca (S), 54′ Rosina (S), 74′ Di Piazza (V)

NOTE: Prima del fischio d’inizio le squadre hanno osservato un minuto di raccoglimento per la scomparsa dell’ex Presidente della Repubblica Ciampi. Angoli 6-3. Ammoniti Siega, Vita, Bogdan, Della Rocca. Recupero 1′ pt; 5′ st.

Non sa vincere la Salernitana targata Sannino. All’Arechi passa il fanalino di coda Vicenza per 3-2 al termine di una gara avvincente e ricca di emozioni. Sotto di due gol dopo i primi venti minuti ad opera di una doppietta di Signori, i granata erano riusciti faticosamente a rimontare grazie alle reti di Della Rocca e Rosina. Agli uomini di Sannino è mancata però la zampata vincente, la stessa che invece ha trovato il Vicenza sui piedi di Di Piazza.  Per i granata è la seconda sconfitta consecutiva in questo campionato, la prima tra le mura amiche. Per cercare la prima vittoria stagionale Sannino decide di cambiare modulo e si affida al 4-3-1-2. Lascia Schiavi in panchina e lancia Perico e Della Rocca dal primo minuto, rispettivamente in difesa ed a centrocampo, ed affida a Rosina il ruolo di trequartista alle spalle di Coda e Donnarumma. Ma il risultato non è quello auspicato dal trainer granata. Avvio di gara horror per la Salernitana col Vicenza protagonista di una doppia occasione da gol nei primi due minuti. Prima Raicevic raccoglie di testa un cross di Vita che finisce di poco a lato e poi Terracciano in uscita salva su Galano. Nelle fasi iniziali la Salernitana appare in difficoltà e gli uomini di Lerda ne approfittano. Il Vicenza passa in vantaggio appena all’8′ con Signori al termine di un’azione corale avviata da Galano e Vita, col centrocampista milanese che scarica un piattone non irresistibile ma che basta per superare Terracciano. E’ la prima rete in campionato per i biancorossi. La Salernitana si segnala al 19′ con Coda lanciato in area da Rosina ma che perde il duello con l’avversario. Troppo poco. Il Vicenza al 20′ raddoppia ancora con Signori, prima doppietta in carriera per lui, protagonista di un diagonale potente che non lascia scampo. Per assistere alla prima azione pericolosa della Salernitana bisogna arrivare al 26′. Cross di Perico per Donnarumma che ci prova di testa ma la sfera termina di poco sulla traversa. Al 30′ ci riprova Coda, ma anche la sua conclusione è alta. La determinazione dei granata però viene premiata al 33′. Della Rocca di testa sugli sviluppi di un corner accorcia le distanze e mette a segno il suo primo gol proprio nella gara d’esordio dal primo minuto. Il gol dell’1-2 è un’iniezione di fiducia per gli uomini di Sannino. Al 35′ Coda costringe Benussi alla parata in due tempi. Nella ripresa le due squadre continuano ad affrontarsi a viso aperto. Al 54′ la Salernitana trova il gol del 2-2 con Rosina, magistrale su calcio piazzato. Al 56′ Donnarumma va vicino al colpo del sorpasso. Al 17′ st occasione invece per il Vicenza col neo entrato Cernigoi, che prova la girata ma è alta. Al 23′ st il sinistro di Coda viene deviato in angolo da un avversario. Ed al 29′ st, su rimessa laterale,  il neo entrato Di Piazza con un destro a giro tramortisce letteralmente Terracciano portando nuovamente in vantaggio il Vicenza. Al 38′ st è ancora una volta Della Rocca a creare i maggiori pericoli. Ancora una volta ci prova di testa il centrocampista granata ma Benussi è pronto. Le speranze della Salernitana crollano al 43′ st, quando Coda di testa spreca una clamorosa occasione da rete davanti alla porta di Benussi. Illuminante nella circostanza il cross di Zito. La Salernitana tuttavia ci prova fino all’ultimo ed al 93′ Caccavallo di testa manca di un soffio l’appuntamento col gol. Dopo i cinque minuti di recupero assegnati dal direttore di gara la gara termina così, col Vicenza che batte la Salernitana per 3-2 condannandola alla seconda sconfitta consecutiva. I granata dopo le prime quattro giornate restano amaramente a quota 2 punti in classifica.

 

 

 

 
Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.