Pizzeria Betra Salerno

Una sontuosa Salernitana batte il Benevento

Derby spettacolare all'Arechi, i granata vincono 2-1 grazie alle reti di Della Rocca e Felipe

admin

SALERNITANA-BENEVENTO 2-1

SALERNITANA (4-4-2): Terracciano; Perico, Luiz Felipe, Bernardini, Vitale; Improta (40′ st Laverone), Busellato, Della Rocca, Zito (29′ st Ronaldo); Rosina, Coda. A disp: Iliadis, Mantovani, De Angelis, Libertino, Caccavallo, Donnarumma, Joao Silva. All: Giuseppe Sannino
BENEVENTO (4-2-3-1): Gori; Venuti, Padella, Lucioni, Pezzi (39′ st Giamfy); Chibsah, Buzzegoli; Melara (25′ st Pajac), Ciciretti, Jakimovski (9′ st Cissè); Ceravolo. A disp. Piscitelli, Del Pinto, Camporese, Bagadur,  De Falco, Brignola. All: Marco Baroni
ARBITRO: Sig. Gianluca Manganiello di Pinerolo (Muto/Soricaro) IV uomo: Abbattista.

RETI: 30′ pt Della Rocca, 42′ pt Felipe, 42′ st Lucioni

NOTE:  Spettatori 14.753. Ammoniti: Ciciretti, Bernardini. Angoli 6-6. Recupero 1′ pt; 4′ st.

Gol, emozioni e spettacolo allo stadio Arechi dove nonostante la pioggia Salernitana e Benevento hanno dato vita ad un derby d’altri tempi. Grande agonismo e ritmi alti in campo, ma massima correttezza. Alla fine vince la Salernitana che si aggiudica il match contro i cugini sanniti per 2-1. Una vittoria meritata per gli uomini di Sannino che hanno giganteggiato nel primo tempo, mentre il Benevento è venuto fuori nella ripresa. Le reti portano la firma di Della Rocca e del giovanissimo Felipe, difensore classe ’97 in prestito dalla Lazio. Per il Benevento il gol della bandiera è di Lucioni. Sannino è chiamato a fare i conti con la grande emergenza che ha colpito in particolare il reparto difensivo con le defezioni dello squalificato Schiavi, dell’infortunato Tuia e dell’acciaccato Mantovani, partito in panchina. Come se nom bastasse, il tecnico della squadra granata deve all’ultimo momento rinunciare anche ad Odjer, che parte dalla panchina a causa di un forte attacco febbrile. Sannino ridisegna quindi la Salernitana che viene schierata con un 4-4-2 con Perico, Felipe Marchi, Bernardini e Vitale in difesa; Improta, Busellato, Della Rocca e Zito a centrocampo; novità anche in avanti con Rosina preferito a Donnarumma al fianco di Coda. Grande primo tempo della Salernitana, superiore al Benevento sia sul piano del ritmo che del possesso palla. Una gara di grande intensità per gli uomini di Sannino che dopo aver confezionato almeno tre nitide occasioni da rete passano meritatamente in vantaggio al 30′ con Della Rocca, che mette a segno il gol dell’1-0 con una grande girata a volo su sponda di Zito sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Vitale. Un minuto dopo Rosina sfiora il raddoppio evitato solo grazie al pronto intervento di Gori, ex di turno. Su capovolgimento di fronte, contropiede del Benevento che confeziona una ghiotta occasione con Ceravolo, che prova la conclusione di potenza ma Terracciano devia in angolo. Al 42′ la Salernitana trova il gol del 2-0 col giovanissimo Felipe Marchi, che mette sotto la traversa una bordata su palla servita da Busellato sugli sviluppi di un corner. Al 46′, al termine dell’ultimo minuto di recupero, il Benevento si rende pericoloso sugli sviluppi di una punizione battuta da Ciciretti, la conclusione di Pezzi viene deviata in angolo da Terracciano ma non c’è più tempo e le squadre vanno a riposo. Al 10′ st clamorosa traversa del Benevento con Ceravolo, servito dal neo entrato Cissè. Alla mezzora errore colossale di Pezzi che per poco non costa il gol del ko. Fa tutto bene Coda a porta sguarnita, ma l’attaccante della Salernitana perde il tempo, recupera la difesa sannita e la conclusione dell’attaccante granata viene respinta sulla linea. Al 34′ st grande occasione per Buzzegoli che cerca l’incrocio dei pali ma sbaglia la mira. Al 40′ st ci prova anche Cissè con un rasoterra di poco a lato. Ma il Benevento riapre la gara al 42′ st con Lucioni che di testa accorcia le distanze sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Buzzegoli. Nel corso dei quattro minuti di recupero l’Arechi è una bolgia. Grande intensità del Benevento che cerca forsennatamente il gol del pari. Ma non c’è nulla da fare. La Salernitana si aggiudica il derby, meritatamente, per 2-1 e torna a sorridere.

 

 

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.