Pizzeria Betra Salerno

La Salernitana batte l’Avellino e saluta nel migliore dei modi i suoi tifosi

Ultima gara casalinga stagionale: i granata si aggiudicano il derby per 2-0. In gol Coda e Improta

admin

SALERNITANA-AVELLINO 2-0

SALERNITANA (4-3-3): Gomis; Perico, Tuia, Bernardini; Vitale, Minala (20′ st Improta), Della Rocca, Zito (47′ st Bittante); Rosina (32′ st Ronaldo), Coda, Sprocati. A disp.: Terracciano, Bittante, Busellato, Donnarumma, Mantovani, Grillo, Carrafiello. All.: Bollini.

AVELLINO (4-4-2): Radunovic; Lasik, Migliorini, Dijmsiti, Perrotta; D’Angelo (33′ st Soumare), Paghera (13′ st Moretti), Omeonga, Verde (1′ st Bidaoui); Ardemagni, Castaldo. A disp.: Lezzerini, Eusepi, Asmah, Solerio, Jiday. Camara. All.: Novellino.

ARBITRO: Pinzani di Empoli. Assistenti: Prenna di Molfetta e Cecconi di Empoli. IV uomo: Viotti di Tivoli.

RETI: 21′ st Coda, 44′ st Improta

NOTE: Spettatori 13.265. Angoli 6-8. Ammoniti: Paghera, Lasik, Minala, Perico, D’Angelo, Dijmsiti. Recupero 1′ pt; 5′ st. Al 91′ espulso Bidaoui per aver spintonato Perico.

Con un meritatissimo 2-0 la Salernitana si aggiudica il derby contro l’Avellino. Rosina e compagni si congedano così nel migliore dei modi dal pubblico amico dello stadio Arechi. Mattatori dell’ultima gara casalinga stagionale Coda e Improta, andati entrambi a segno nel corso del secondo tempo. Per l’Avellino una sconfitta senza alibi, pesante, che lascia ancora incerto il discorso relativo alla salvezza in serie B. Al 13′ la prima occasione veramente importante per la Salernitana che sfiora il gol. Sprocati prova a servire Coda che però viene anticipato da un avversario, stacca Rosina di testa che però sbaglia la mira e la sfera sorvola di poco la traversa. Al 18′ cross di Perico per la testa di Coda, Radonovic para senza particolari patemi. Un minuto dopo tocco insidioso di Rosina che per poco non beffa il portiere avversario. Al 27′ diagonale di Rosina che va vicinissimo al gol. Al 37′ è Sprocati ad andare vicinissimo alla rete con un gesto tecnico perfetto. Soltanto la prontezza dei riflessi di Radunovic che si stende e respinge in angolo nega al giovane attaccante granata la gioia del gol. Al 45′, sugli sviluppi di un corner, colpo di testa di Coda a due passi dalla porta, Radunovic salva. Dopo un minuto di recupero le due squadre vanno a riposo negli spogliatoi con il risultato fermo sullo 0-0. Un buon primo tempo per la Salernitana, brava a creare almeno cinque occasioni da gol ma sia per l’imprecisione di qualche singolo che per la prontezza dell’estremo difensore irpino non è riuscita a sbloccare il risultato. Al 5′ st Salernitana subito pericolosa con uno scambio Minala-Coda, con quest’ultimo murato da un avversario e con la sfera che finisce in calcio d’angolo. Al 21′ st la gara finalmente si sblocca. E’ Coda, lanciato in profondità da Rosina, a trafiggere la porta avversaria sul filo del fuorigioco portando i granata in vantaggio per 1-0. Il gol del meritato raddoppio dei granata arriva al 44′ st con Improta su assist di Coda. E sul risultato di 2-0 il match termina. La Salernitana si aggiudica il derby e si congeda nel migliore dei modi dal pubblico amico dello stadio Arechi. Con la salvezza in tasca già da molte settimane, la squadra granata sarà impegnata giovedì a Perugia per l’ultimo atto stagionale.

 

 

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.