Taste - Sapori mediterranei

Ruggi: gravidanza a rischio, riesce a nascere uno solo dei gemelli

Un parto d'eccellenza per il team del reparto "gravidanze a rischio" diretto dal dottor Raffaele Petti, uno dei gemelli è morto alla 24esima settimana

Federica D'Ambro

L voglia di essere madre e la difficoltà per diventarlo. E’ la storia raccontata dal quotidiano Metropolis questa mattina di due genitori di Mercato San Severino. La mamma, Pasqualina Moccia 31enne, aveva avuto in precedenza 4 aborti di cui due gravidanze extrauterine oltre a un intervento di peritonite. Questa volta era riuscita a restare incinta di due gemelli grazie alla fecondazione assistita, una gravidanza perfetta fino alla 24esima settimana quando alla 31enne le è stata data la notizia che uno dei gemelli era morto nell’utero. Grazie al dottore Raffaele Petta del reparto “Gravidanze a Rischio” del Ruggi d’Aragona, uno dei gemelli,quattro mesi dopo, è riuscito a nascere in ottima salute. La piccola Emilia, il nome scelto dai genitori, è nata il 12 gennaio, lunga 48 centimetri e con un peso di 2,960 grammi alla 38esima settimana.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.