Taste - Sapori Mediterranei

Furto di gasolio al deposito di Amalfi, ex dipendenti Sita dovranno risarcire l’azienda

I fatti risalgono al 2014 quando due dipendenti furono colti in flagranza di reato, licenziati dall'azienda di trasporti, ieri la sentenza dal giudice per l'udienza preliminare

Federica D'Ambro

Rubarono del carburante dal deposito della Sita di Amalfi. Ora i dipendenti sono stati licenziati e obbligati e risarcire l’azienda. È quanto deciso dal giudice per l’udienza preliminare di Salerno, in relazione ai fatti legati ai furti di gasolio avvenuti presso il deposito Sita di Amalfi e che portò, nell’ottobre 2014, all’arresto in flagranza di reato di due persone, entrambi dipendenti dell’azienda di trasporto poi licenziati. Questa la notizia riportata dal quotidiano Il Mattino questa mattina in edicola. Per i due ex dipendenti, il giudice ha riconosciuto anche il reato di peculato in concorso stante la qualifica di incaricato di pubblico servizio rivestita dai dipendenti Sita coinvolti nella vicenda.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.