Pizzeria Betra Salerno

Rosina, il regalo di Lotito a Sannino. E su Donnarumma…

Il patron non aveva nascosto il gradimento per l'ex Bari ed ora c'è da sciogliere il nodo legato all'ex Teramo

Nicola Roberto

“Noi parliamo coi fatti”. Sembra di sentirlo, e, forse, Claudio Lotito tirerà fuori quanto prima uno dei pezzi forti del suo repertorio di frasi celebri. Di certo, il patron granata, insieme a suo cognato, Marco Mezzaroma, ha assestato un colpo importante sul mercato. L’innesto di Rosina cambia il volto della Salernitana perchè l’ex Bari è destinato ad occupare il ruolo di trequartista alle spalle del tandem Coda- Donnarumma, fiore all’occhiello dell’organico granata che i patron intendono confermare. Se non fosse che il mercato resta sempre aperto e che Donnarumma ha ricevuto tante offerte. Non solo il Chievo, ma anche squadre estere sono sulle sue tracce. Il bomber di Torre Annunziata è finito nel mirino della massima serie greca dove è appena sbarcato il suo omonimo, Antonio, che di mestiere fa il portiere ed ha firmato con l’Asteras Tripolis. Da settimane, la Salernitana secondo Lotito, Fabiani e Sannino prevede un rifinitore alle spalle delle due punte, per questo la conferma di Donnarumma è altrettanto importante quanto l’ingaggio di Rosina che nella sua carriera ha giocato anche da esterno d’attacco o in appoggio al centravanti. Finora, a Sarnano, Sannino ha lavorato su due sistemi di gioco in cui la figura del rifinitore non trova spazio, ben sapendo che un innesto del calibro di Rosinaldo avrebbe potuto comportare un cambio di spartito tattico. Preso Rosina, ora la Salernitana deve completare la squadra inserendo almeno un centrocampista che sappia inserirsi in zona gol (Munari era l’idea della prima ora), un paio di difensori e due attaccanti. Un conto, però, sarà completare la batteria di punte in presenza di Coda e Donnarumma, un altro, invece, sostituire l’ex Teramo sul cui futuro potrebbe scriversi presto la parola definitiva. Nei prossimi giorni il suo agente vedrà la Salernitana a cui presenterà le offerte pervenute al suo assistito e, magari, dinanzi alla conferma della volontà di trattenere il calciatore in granata, chiederà un prolungamento del contratto con relativo aumento dell’ingaggio. Se Rosina è la promessa mantenuta di Lotito, la conferma di Donnarumma dovrebbe essere scontata visto che anche sul futuro del bomber di Torre Annunziata il patron è sempre stato categorico. I prossimi giorni potrebbero essere decisivi.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.