No Signal Service

Rivoluzione centrocampo: è già tempo di scelte

Zito e Signorelli nella lista dei partenti, conferma importante per Akpa Apro

Luca Viscido

Dal match dello Zaccheria in cui la Salernitana è uscita sconfitta di misura, sono emerse le crepe che l’attuale centrocampo granata ha mostrato. Mister Colantuono come ha fatto ampiamente notare ha utilizzato quei giocatori che la società granata ha sotto contratto e sono di proprietà. Uno degli elementi che si è messo in mostra non solo sabato scorso ma anche nelle ultime apparizioni è Akpa Akpro. Arrivato nello scetticismo generale,il centrocampista ex Tolosa ha dimostrato di avere delle qualità diverse rispetto agli attuali centrocampista in rosa. Non solo una gran corsa ma a ciò abbina anche una buona qualità tecnica.  La società ha già preso in considerazione l’opzione di rinnovo contrattuale per altri 3 anni. Un giocatore che molto probabilmente abbandonerà la “nave” è Matteo Ricci. Arrivato in prestito dalla Roma il calciatore ex Perugia ha alternato partite positive ad altre negative. Il giocatore tornerà nella Capitale per poi essere girato ad altre compagini di cadetteria. Parlando sempre della parte nevralgica del campo un calciatore che questa stagione non ha mai convinto è Franco Signorelli, dopo l’esperienza a La Spezia con buone referenze il centrocampista venezuelano non ha mai dimostrato ciò che a tratti aveva fatto vedere con la maglia azzurra dell’Empoli. Anche a Foggia è apparso molto in difficoltà contro il centrocampo rossonero, non sapendosi adeguare ai ritmi alti imposti dalla squadra di Stroppa. Sotto contratto fino al 2019, non sembra essere uno dei papabili riconfermati per l’anno prossimo, la società di via Allende cercherà in tutti i modi di cederlo. Un altro calciatore in partenza sembra essere Antonio Zito. Il giocatore napoletano non è stato convocato negli ultimi match dopo l’ingenuità dell’espulsione ricevuta contro il Brescia. Colantuono ha deciso di non convocarlo per questi ultimi match finali. Insomma un elemento che quando è stato chiamato in causa raramente ha fatto la differenza e il direttore Fabiani cercherà in tutti i modi di piazzarlo nel mercato estivo. Una cosa è certa, la rosa a centrocampo sarà rivoluzionata, difficile adesso definire su quali caratteristiche si cercherà di definire il reparto, cercando calciatori che permettano di assicurare maggiore qualità, dote mancata nell’ultimo biennio.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.