Taste - Sapori mediterranei

Rivoluzione Atrani: ci sarà un punto di attracco in porto

Ad ora infatti tutti coloro che vogliono raggiungere Atrani possono farlo, via mare, imbarcandosi a Salerno, Cetara, Maiori o Minori e sbarcando ad Amalfi. Da Amalfi poi raggiungono Atrani a piedi o con i mezzi pubblici

SAL - Atrani vista dal mare
Atrani avrà ben presto il suo punto di attracco con il servizio di trasporto pubblico marittimo. Il Comune ha infatti aperto un bando di concorso per l’affidamento, in regime di concessione demaniale marittima, per la realizzazione di un punto di attracco.

Si tratta di un passo molto importante per il Comune più piccolo della Costiera Amalfitana che non ha mai avuto un punto di attracco marittimo per consentire, ai tanti turisti che viaggiano via mare, di fermarsi direttamente in paese.
Ad ora infatti tutti coloro che vogliono raggiungere Atrani possono farlo, via mare, imbarcandosi a Salerno, Cetara, Maiori o Minori e sbarcando ad Amalfi. Da Amalfi poi raggiungono Atrani a piedi o con i mezzi pubblici.
Con l’apertura del bando e quindi poi con la realizzazione del punto di attracco, il Comune vuole incrementare i flussi turistici sul territorio e migliorare la qualità della vita dei cittadini residenti mediante opportuni collegamenti marittimi, già presenti in buona parte dei Comuni della Costiera Amalfitana con ottimi risultati in termini di servizio e fruibilità.

La realizzazione del punto di attracco rientra nel piano delle opere pubbliche approvate nel Bilancio Comunale 2019 – 2022.Oltre al punto di attracco, il Comune, dopo essere stato designato soggetto attuatore, potrà entrare in possesso dei finanziamenti necessari per la costruzione di un parcheggio in roccia (euro 2.600.000) e della manutenzione ordinaria della scogliera (euro 500.000): due interventi importanti per la difesa del territorio e la sicurezza dei cittadini.
Attracco marittimo e parcheggio in roccia saranno due importanti opere che permetteranno al paese e ai suoi abitanti di respirare, soprattutto durante il periodo estivo. Il Comune infatti, data la sua piccola estensione territoriale, dispone di pochi posti auto per residenti e di un parcheggio turistico di appena 40 posti.

Le due opere permetteranno quindi di accogliere un numero sempre maggiori di turisti (ricordiamo che negli ultimi quattro anni il comune ha avuto un incremento turistico del 123% ) senza creare disagi né ai residenti né tantomeno agli ospiti. «Continua da parte dell’Amministrazione comunale l’impegno preso nella scorsa campagna elettorale – ha dichiarato Luciano de Rosa Laderchi, il primo cittadino di Atrani -. L’attracco consentirà ai turisti di sbarcare direttamente in paese ed è finalizzato ad assicurare maggiore e migliore funzionalità delle attività turistiche e nel contempo contribuirà a promuovere uno sviluppo turistico sempre più sostenibile».

04AAE3D6-3FFB-4315-B262-0229994D0237

6D21EA0C-9994-44C0-8B96-BB6FAD995086

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.