Assistenza computer salerno e provincia

Rischio incendi, il sindaco di Salerno: “Proprietari di aree verdi provvedano a pulizia”

L'ordinanza del primo cittadino

I proprietari di aree verdi dovranno provvedere alla pulizia dei terreni invasi da vegetazione, l‘ordinanza del sindaco di Salerno Vincenzo Napoli:

“In occasione della stagione estiva, al fine di limitare i rischi di propagazione di incendi all’interno di terreni incolti, recintati e non, siti sia all’interno che all’esterno dei centri urbani con presenza di rovi, erbacce e arbusti, il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli ordina ai proprietari di aree verdi urbane incolte, ai proprietari e/o conduttori di aree agricole non coltivate, ai proprietari di fondi frontisti di vie pubbliche, ai proprietari di villette e agli amministratori di stabili con connesse aree a verde, ai responsabili di cantieri edili stradali, ai responsabili di strutture artigianali e commerciali con annesse aree pertinenziali, che ancora non abbiano adempiuto, di provvedere ad effettuare i relativi interventi di pulizia a propria cura e spese dei terreni invasi da vegetazione, mediante la rimozione di ogni elemento o condizione che possa rappresentare pericolo per l’incolumità e l’igiene pubblica, in particolar modo provvedendo all’eliminazione di sterpaglie e cespugli, nonché al taglio di siepi vive di vegetazione e rami che si protendono sui cigli delle strade, mantenendo per tutto il periodo estivo le condizioni tali per non accrescere il pericolo per l’incolumità e l’igiene pubblica e il pericolo di incendi;

Tutti gli interventi sopraindicati, in ragione delle motivazioni suesposte, dovranno essere garantiti durante l’intero arco dell’anno solare (la data indicata sull’ordinanza del 30 giugno è da considerarsi non perentoria).Si precisa che eventuali danni, che verranno creati in relazione alla non osservanza da parte dei proprietari della presente ordinanza, saranno posti a carico dei suddetti proprietari dei fondi e/o appezzamenti di terreni”. 

 

 

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.