Rimborsi per chi ha acquistato camion, in azione un pool di avvocati per i risarcimenti

Legali al fianco degli autotrasportatori al fine di ottenere il giusto risarcimento che spetta loro grazie alla decisione della Comunità Europea del 19 luglio del 2016

“Hai acquistato, noleggiato o preso in leasing un camion? Molto probabilmente hai diritto ad un rimborso”. Così un pool di avvocati presenta il loro servizio su www.rimborsoautotrasporti.it , legali al fianco degli autotrasportatori al fine di ottenere il giusto risarcimento che spetta loro grazie alla decisione della Comunità Europea del 19 luglio del 2016. Questa ha inflitto una pesante sanzione pecuniaria per i costruttori dei veicoli industriali per aver illecitamente concordato un aumento del costo del prezzo di listino.

Chi ha diritto al risarcimento? Secondo gli avvocati di rimborsoautotrasporti.it , chi ha acquistato camion nuovi o usati anche attraverso leasing o noleggio a medio lungo termine, che siano stati immatricolati nel periodo dal 1997 al 2013.

È del 18 gennaio 2018 la decisione della Corte Regionale di Hannover che per prima ha riconosciuto l’esistenza di danni causati dal cartello dei costruttori di autocarri. Nel giudizio instaurato dal Comune di Gottingen contro MAN i giudici tedeschi hanno riconosciuto che il cartello ha alterato i prezzi degli autocarri respingendo la difesa dei costruttori secondo cui il coordinamento dei prezzi di listino non avrebbe influenzato i prezzi finali pagati dall’acquirente.

Nell’Italia centro-meridionale la prima causa contro il cartello dei camion è patrocinata dallo Studio Legale Manzo.

In cosa consiste il risarcimento? Nella maggior parte dei casi nel maggior prezzo pagato, nel minor fatturato dell’impresa acquirente determinato dall’impossibilità di acquistate ulteriori camion a causa del maggior costo di questi. Oltre naturalmente agli interessi dal giorno dell’acquisto.

Commenti

I commenti sono disabilitati.