Taste - Sapori mediterranei

Residenti contro mercatini etnici di via Calò, al via la raccolta firme

Intanto i consiglieri di Forza Italia Celano e Russomando hanno scritto alla Corte dei conti chiedendo di rivedere la delibera

Federica D'Ambro

Problemi di sicurezza e ordine pubblico. I residenti di via Calò non ci stanno alla decisione presa dall’amministrazione comunale di affidare quello spazio alla comunità senegalese e bengalese per allestire mercatini etnici. Ad ascoltare i problemi dei residenti ci hanno pensato i consiglieri d’opposizione Celano e Russomando che hanno scritto alla Corte dei conti chiedendo di rivedere la delibera che autorizza l’avvio delle attività.

Per i residenti “è una zona in totale stato d’abbandono: ci sono topi, erbacce, deiezioni canine e d’inverno è puntualmente allagata. Mi chiedo come sia possibile immaginare che delle persone ci debbano lavorare e, di conseguenza, che qualcuno abbia voglia e modo di passeggiarci”.

Per questo e tanti altri motivi è stata avviata un’iniziativa di raccolta di firme per chiedere all’amministrazione comunale di individuare una diversa destinazione per la comunità senegalese e bengalese.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.