Taste - Sapori Mediterranei

Nuovo regolamento Dehors, Loffredo: “Salerno deve ritornare cittá del buon vivere”

Le parole dell'Assessore: "Questo regolamento è frutto di un lavoro di nove mesi ed andrà ad influire in modo positivo sulla ripresa delle attività commerciali"

Federica D'Ambro

“Voglio rivolgere un ringraziamento sincero all’Assessore al Commercio Dario Loffredo, al Direttore del Settore Attività Produttive Alberto di Lorenzo, ai componenti degli uffici e ai consiglieri comunali, che hanno lavorato alacremente alla stesura del nuovo regolamento per l’installazione dei dehors sul territorio cittadino. Si tratta di un regolamento intelligente, pratico, svelto e che intende dare ai cittadini e agli imprenditori certezze di diritto. Questo nuovo strumento sarà un passo importante verso un divertimento sano e responsabile e darà ulteriore slancio e consolidamento all’immagine della città turistica”.

Queste le prime parole del sindaco Vincenzo Napoli, pronunciate questa mattina, a Palazzo di Città, nel merito della presentazione sulla nuova disciplina relativa alle occupazioni di suolo pubblico per i locali commerciali.

“Questo regolamento – ha spiegato l’Assessore Loffredo – frutto di un lavoro di nove mesi, andrà ad influire in modo positivo sulla ripresa delle attività commerciali, favorendo una ripartenza dell’economia e la creazione di nuove opportunità di lavoro. Siamo vicini agli imprenditori seri che vogliono portare sviluppo a Salerno: questa nuova disciplina, che intende favorire chi lavora in modo corretto e secondo le regole, comporta uno snellimento amministrativo ma al contempo inasprisce le pene per chi trasgredisce”.

Sono circa ottanta le attività commerciali che aspettavano questo nuovo regolamento, utile per lavorare al meglio, seguendo le regole comunali. Secondo questo nuovi piano sono stati recuperati 500mila euro di Tosap inevasa, il recupero più alto degli ultimi 5 anni. Alla seconda multa scatta il ritiro licenza.
I dehors si divideranno in due tipi, il primo (il tipo A) riguarda edie, ombrelloni e tavolini. Mentre i dehors di tipo B, comprendono anche pedana e barriera.

“Daremo possibilità di installare anche su suolo privato, nel limite di 50 mq – ha commentato Loffredo – I dehors vanno a colmare solo una lacuna ma lavoriamo senza sosta sui parcheggi: tra pochi giorni, 140 posti auto a rotazione, poi altri spazi nel parcheggio attiguo al Genio Civile e sottopiazza della Concordia. Salerno deve ritornare capitale della movida, cittá del buon vivere”.

“Attenzione alle barriere architettoniche – dice il dirigente Di Lorenzo – i dehors devono essere accessibili a tutti. C’è una proroga per gli esercizi, le cui autorizzazioni scadono oggi, 30 giugno. Sono state tutte prorogate di diritto fino al 30 settembre 2017, a patto che siano in regola con i pagamenti. I nuovi progetti però vanno presentati entro il 30 luglio. Abbiamo anche pensato di aprire una pagiba fb dedicata. Gli utenti possono rivolgere domande e capire anche l’orientamento dell’ufficio circa una particolare zona della città. Risponderemo entro 24 ore. La pagina fb sarà un canale aperto, sarà possibile dialogare con i tecnici. Canale aperto a tutto: denunce, segnalazioni, abusi. Assistiamo ancora a picchi di abuso: non sarà più tollerata la chiusura con reti e cellophan, perchè si rischia la chiusura. Su richiesta di alcuni consiglieri particolarmente attenti al tema, porremo grande attenzione alla proporzione tra dehors e spazio interno a disposizione”.

Tutti i dettagli relativi al nuovo regolamento (classificazioni, procedimenti, canoni, etc.) sono contenuti nella presentazione allegata. Nei prossimi giorni sarà attivato anche un profilo Facebook dedicato, sul quale sarà possibile per gli utenti ottenere informazioni dettagliate sul regolamento e segnalare eventuali abusi.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.