Taste - Sapori Mediterranei

Regione, De Luca: ”Nel 2015 raggiunti obiettivi straordinari”

Nel corso della conferenza stampa di fine anno, il governatore della Regione Campania ha fatto il bilancio dei primi sei mesi del suo incarico ed affrontato varie tematiche, tra cui quella dei campi rom che ha suscitato molta attenzione

admin

Giornata importante quella di oggi a palazzo Santa Lucia, dove il governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca ha illustrato il bilancio dei primi sei mesi della sua attività amministrativa ed affrontato varie tematiche. ”Nel 2015 abbiamo raggiunto obiettivi straordinari”, ha esordito l’ex primo cittadino di Salerno, ”tra cui l’istituzione del fondo per i disabili, il trasporto gratuito per gli studenti, le borse di studio per il 100% degli studenti meritevoli, l’avvio di un programma di acquisto imponente di autobus e treni per il trasporto pubblico locale, la definizione del POR 2014/2020 per poter investire da subito i fondi europei”. De Luca ha poi analizzato ciascuno dei settori più importanti sui quali l’Ente concentrerà il proprio sforzo nell’anno nuovo. Partendo dal lavoro, è stato affermato che miliardi di euro provenienti dai fondi europei sono a disposizione della Regione , e verranno usati per creare lavoro permanente, per cui non dovrà succedere mai più che tali risorse vengano restituite all’Unione Europea o non utilizzate a pieno. Sul fronte della sanità, altro argomento infuocato su cui nei giorni scorsi sono stati diversi i pareri espressi, De Luca ha mostrato la propria intenzione di cancellare dal 2016 le liste di attesa che arrivano fino a 270 giorni e i tetti di spesa che ogni anno lasciano i campani privi di assistenza per quattro mesi. A ciò, si aggiunge anche la volontà di firmare contratti con le strutture della sanità private convenzionate. ”Entro tre mesi nomineremo i manager”, ha poi annunciato il presidente della Regione, ”poi daremo attuazione alla rete territoriale e renderemo operativo l’Ospedale del Mare”. Per quanto riguarda il settore dei trasporti pubblici, De Luca intende rinnovare le cose positive fatte nel 2015, in primo luogo cercando di uscire dal disastro che la Regione ha ereditato concludendo un accordo bonario con le Ferrovie dello Stato, a cui l’Ente non ha pagato per tutto il 2013, facendo transazioni con imprese che sono state bloccate sulle linee della Circumvesuviana per quattro anni e maturato un contenzioso per centinaia di migliaia di euro. Tra le varie tematiche affrontato durante l’incontro, particolare attenzione è stata suscitata dai commenti del governatore sui rom che non si integrano: ”Nel 2016 dobbiamo liberare la Campania dai campi Rom: svuotarli”, ha dichiarato De Luca ai giornalisti, ”Se ci sono famiglie che intendono integrarsi e rispettare i modi di vivere del nostro paese,apriamo le braccia; se ci sono bambini che vogliono andare a scuola invece di dedicarsi all’accattonaggio, bene. Se c’è gente invece che vuole continuare a vivere così, deve essere espulsa dal nostro territorio”. ”I campi vanno smantellati”, ha sottolineato De Luca, ”il nostro progetto per l’ecovillaggio a Giugliano è rivolto a chi vuole rispettare le regole”. Il presidente della Regione ha infine delineato gli obiettivi principali per il 2016: ”La sfida sarà quella di completare il lavoro di sburocratizzazione radicale avviato nei mesi precedenti, per cui abbiamo realizzato lo sportello unico per le imprese e nessun parere regionale dovrà impiegare più di tre mesi di tempo; lavoreremo inoltre sulla situazione dei consorzi Asl e sulla semplificazione di tutte le strutture della Regione”.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.