No Signal Service

Rari che gioia: è A1 anche nell’anno del Centenario

Alla Piscina Comunale di Sori è andata in scena per la quinta giornata del campionato di serie A1 di pallanuoto, girone A, la gara tra Iren Genova Quinto e Rari Nantes Salerno. Nonostante la sconfitta per 10-7 e un quarto tempo da brividi, i giallorossi grazie alla vittoria per 11-7 dell’andata accedono alla fase d’élite dalla quale scaturiranno i playoff scudetto, mentre il Quinto va ai play out.

Alla Piscina Comunale di Sori è andata in scena per la quinta giornata del campionato di serie A1 di pallanuoto, girone A, la gara tra Iren Genova Quinto e Rari Nantes Salerno. Nonostante la sconfitta per 10-7 e un quarto tempo da brividi, i giallorossi grazie alla vittoria per 11-7 dell’andata accedono alla fase d’élite dalla quale scaturiranno i playoff scudetto, mentre il Quinto va ai play out.

Risultato importantissimo e storico per la Rari Nantes

Che può così concretamente sperare di archiviare la pratica salvezza, e sognare di arrivare quanto più in alto possibile. Per la matematica bisognerà aspettare la gara tra Quinto e Pro Recco. Un clamoroso pareggio o addirittura una improbabile vittoria dei biancorossi vanificherebbe tutto.

E’ A1

Altro elemento molto caro ai tifosi, è la quasi certezza di giocare in serie A1 anche nell’anno del centenario, il 2022, nella speranza che si possa disputare un campionato normale e senza Covid

“Non era facile. Grande gruppo. Dispiace davvero non poter giocare davanti ai nostri tifosi”, queste le parole a caldo del patron giallorosso Enrico Gallozzi, volato a Genova con la squadra per sostenere i suoi ragazzi.

Il Match

E infatti non è stato facile. Nonostante il vantaggio, il Quinto ha messo in acqua tanta grinta, ma una grande Rari ha tenuto ottimamente la vasca per almeno tre tempi. Il primo quarto è scoppiettante e si chiude con i padroni di casa in vantaggio per 5-3. Per i giallorossi a segno due volte Luongo e l’inossidabile Scotti Galletta. Nella seconda frazione perfetta parità, 2-2, in gol Elez ed Esposito. È il terzo tempo quello che consegna più certezze alla Rari, che si impone per 2-0 con i gol di Elez e Tomasic. È invece il quarto e ultimo tempo che, come all’andata, ha rischiato di vanificare tutti gli sforzi. Il Quinto si impone per 3-0, fissando il punteggio sul 10-7, poi sono bravi i ragazzi di Matteo Citro a tenere botta contro la foga di rimonta degli avversari e di un ambiente che ovviamente si è surriscaldato, e ha cercato di spingere i biancorossi verso la clamorosa rimonta. Intento fallito!

“Non abbiamo mai mollato”

“Alleno una squadra di veri uomini – il commento a caldo del tecnico giallorosso – oggi non abbiamo mai mollato, anche quando ci è parso di avere “tutti” contro. Sappiamo che meritiamo e ci siamo conquistati ogni cosa che abbiamo ed è per questo che questa vittoria ha un sapore ancora più dolce”.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.