Taste - Sapori Mediterranei

Rapporto genitori-figli, nasce uno sportello per le mamme e i papà

Attivo lo sportello S.O.S. Genitori, promosso dal circolo Arci Aut Aut di Battipaglia e lanciato nell’ambito IV appuntamento del cineforum LunedìCinema 2020. Completamente gratuito, i focus degli incontri saranno le problematiche che possono insorgere nel rapporto genitori-figli. Lo sportello sarà curato da figure professionali con esperienza in materia, su coordinamento della dott.ssa Lia Colangelo, pedagogista e socia di Arci Aut Aut: i percorsi prevederanno un massimo di tre incontri, previa prenotazione, e si svolgeranno presso la sede del circolo, in via Olevano, n.154, a Battipaglia.

“Il progetto è rivolto a tutti i genitori che vivono momenti di crisi o di confusione nel compito educativo e nella relazione con i figli. Con tutti gli interessati avvieremo un rapporto di consulenza, attraverso percorsi brevi e mirati.” Questo quanto dichiara la dott.ssa Lia Colangelo, responsabile del progetto in qualità di Arci Aut Aut, che metterà la propria competenza a disposizione dello sportello, insieme alla counselor Serena Budetta.

“Arci Aut Aut non è nuova a esperienze di questo tipo. La nostra volontà aggregativa e l’approccio globale alle questioni culturali, elementi che distinguono da sempre il nostro operato, hanno fatto sì che ci facessimo promotori di piccoli segmenti di benessere: dallo yoga in sede, alla visualizzazione guidata e creativa, dalla partecipazione alla Commissione delle Pari Opportunità del Comune di Battipaglia, alle azioni in difesa dei diritti LGBT – così il Presidente del circolo Arci Aut Aut, Valentina Del Pizzo – Non credo che tutto questo sia stato sprecato, bensì che abbia favorito connessioni permanenti entro una visione del territorio di carattere bio-psico-sociale, mutuando un termine dall’ambito medico: tutto questo ci dà ancora la forza di mettere in campo gruppi di professionisti per uno sportello che serve, mai come in questa fase della storia in cui, anche a livello didattico e pedagogico, non si può prescindere più dal contesto. Al centro del contesto ci sono i più giovani e i loro nuclei familiari di appartenenza, quindi la società e intanto i corpi intermedi, quali i circolo Arci Aut Aut, che assolve così pienamente alla propria mission”.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.