Assistenza computer salerno e provincia

Rapine seriali, vivevano tra armi e munizioni: bloccato un intero gruppo criminale

I dettagli sull'attività investigativa portata avanti dai Carabinieri

E’ stata eseguita, come è noto, dai Carabinieri di Eboli con il supporto del nucleo cinofili di Sarno e il settimo nucleo elicotteri di Pontecagnano, una ordinanza applicativa di misure cautelari. Nel dettaglio 4 custodie cautelari in carcere, 4 arresti domiciliari e 2 divieti di dimora. Emessa dal Gip del Tribunale di Salerno su richiesta della Procura della Repubblica di Salerno. Dieci indagati ritenuti responsabili a vario titolo dei reati di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di rapine a mano armata, furti in abitazione, furti aggravati, detenzione e porto illegale di armi e munizioni e ricettazione. In particolare sono stati raccolti elementi di colpevolezza a carico degli indagati, per 5 rapine a mano armata consumate ai danni di esercizi commerciali di Eboli e Battipaglia tra il 6 dicembre 2016 e gennaio 2017.

Due furti di auto poi utilizzate per commettere le rapine, 3 furti in abitazione commessi ad Eboli nel febbraio 2017, ben 11 furti di beni custoditi all’interno delle auto in sosta, consumati ad Eboli, Battipaglia, Capaccio, tutti tra dicembre 2016 e marzo 2017. Inoltre 4 tentati furti all’interno di esercizi commerciali di Eboli a febbraio 2017.

L’attività investigativa, che ha trovato il suo incipit nell’arresto in flagranza di due indagati ed è stata sviluppata attraverso attività tecniche, ha consentito di accertare l’esistenza di un gruppo criminale, con base operativa a Eboli e con disponibilità di armi, dedito alla quotidiana commissione di reati contro il patrimonio.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.